News dall'Azienda Socio-Sanitaria Territoriale

20 Ottobre | Gioca In Anticipo! Campagna prevenzione Tumore al seno

L’Associazione pavese ADOS anche quest’anno, come da ormai sette anni, organizza la Campagna di prevenzione al tumore al seno “Gioca d’anticipo”.

Domenica 20 Ottobre 2019  invece, presso il Centro Commerciale Montebello, le volontarie Ados ed i Volontari del Comitato Locale CRI di Casteggio, invitano tutta la popolazione femminile, dalle 9:30 alle 18:00, ad incontrare i Medici senologi, che le accoglieranno presso il Camper messo a disposizione per la giornata di prevenzione del tumore al seno.

L’ADOS nasce nei primi mesi del 2007 per iniziativa di un gruppo di donne di della Provincia di Pavia che si sono conosciute frequentando il Servizio di Senologia della Fondazione I.R.C.C.S. Policlinico San Matteo di Pavia e hanno deciso di costituire un’organizzazione di volontariato. Presidente Onorario dell’associazione è la dott.ssa Adele Sgarella, Responsabile della Struttura di Senologia della Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo di Pavia ed il Presidente e “motore” dell’ADOS è la Sig.ra Denis Verrini. 
Domenica 20 Ottobre invece, presso il Centro Commerciale Montebello (entrata Mediaworld), le volontarie Ados ed i Volontari del Comitato Locale CRI di Casteggio, invitano tutta la popolazione femminile, dalle 9.30/18.00, ad incontrare i Medici senologi, che le accoglieranno presso il Camper messo a disposizione per la giornata di prevenzione del tumore al seno.

Asst di Pavia, nella persona del Direttore Generale, dott. Michele Brait, riconosce il Patrocinio a queste due meritevoli iniziative e sostiene le attività dell’Associazione come già in passato, nel 2018, con il progetto ADOS, in collaborazione con Lions Club Voghera
Host, “Una parrucca per le donne in chemioterapia", altro esempio concreto di attenzione al mondo femminile pavese, che coraggiosamente prosegue il suo cammino.

25 e 26 ottobre 2019 Centro Commerciale Montebello | Progetto Guida Sicura

La Direzione territoriale Inail di Pavia in collaborazione con la Polizia di Stato promuove iniziative informative sulla sicurezza stradale venerdì 25 e sabato 26 ottobre 2019 dalle ore 10:00 alle ore 16:00 presso il Centro Commerciale Montebello. Dettagli

Documento: 
AllegatoDescrizione
Scarica il fileProgramma Guida Sicura

La menopausa: un nuovo punto di partenza

incontri menopausaI Consultori Familiari di Pavia, Vigevano e Voghera promuovono momenti di incontro per informare su temi legati alla menopausa e promuovere risorse sia individuali che della comunità.
Il percorso prevede i seguenti incontri:

  1. Menopausa tra miti e realtà Come affrontare il cambiamento con serenità: prevenzione e terapia. (Ginecologa)
  2. L’età di mezzo, l’età delle responsabilità Donne che si prendono cura dei figli adolescenti e degli anziani. (Psicologa)
  3. L’auto mutuo aiuto, insieme per il proprio e l’altrui benessere Le donne partecipano al gruppo di auto mutuo aiuto portando se stesse e la propria storia di vita in un clima di fiducia e ascolto promuovendo le reciproche potenzialità e il rispetto della storia di ognuno.(Assistente Sociale)

A seguito di questi incontri prende avvio un Gruppo di Auto Mutuo Aiuto aperto alle donne in menopausa, per confrontarsi sulle difficoltà, risorse di questa fase della vita e su eventuali proposte da fare per migliorare dal punto di vista sanitario, sociale e relazionale nel contesto territoriale di appartenenza.
E’ importante, infatti, offrire un'opportunità che restituisca protagonismo, fiducia e ottimismo a chi ha sempre dedicato tanto di sé agli altri e che ora "concede" un po’ di attenzione anche alla propria vita, ai propri spazi, al proprio positivo e arricchente cambiamento.
I gruppi di auto mutuo aiuto vedono la partecipazione di persone unite da un obiettivo o da un’esperienza comune, che nel gruppo possono condividere il proprio vissuto, incontrarsi, conoscersi e confrontarsi in uno spazio di scambio e reciproco sostegno, trovando così un luogo dove affrontare le proprie insicurezze ed esercitare le proprie risorse.
Gli incontri sono liberi e gratuiti.

Documento: 
AllegatoDescrizione
Scarica il fileOpuscolo Percorsi Menopausa

19 Ottobre 2019 | Il Soffio creativo Mostra presso il CPS di Pavia

Sabato 19 ottobre alleMostra il soffio Creativo ore 10:00  presso il Centro PsicoSociale (CPS) di Viale Gorizia 95 a Pavia verà inaugurata la mostra Il Soffio Creativo. Saranno esposte le opere realizzate  nel laboratorio sui disturbi d’ansia. L’attività, condotta da Viola Lo Monaco, è il frutto della collaborazione tra il corso di Teoria e Pratica della Terapeutica Artistica dell’ Accademia di Belle Arti di Brera di Milano, gli operatori del CPS dell’ ASST di Pavia e gli specializzandi in Psichiatria dell’Università.
Hanno collaborato alla realizzazione delle opere un gruppo di donne con diverse forme di sintomatologia ansiosa, seguite presso il CPS: in questo modo sono state integrate le terapie farmacologiche e psicologiche che si svolgono presso il Centro  con pratiche riabilitative di tipo espressivo, quale ad esempio l’intreccio della carta velina,colorata e tagliata a e poi intrecciata su diversi telai in modo da creare composizioni artistiche.

Documento: 
AllegatoDescrizione
Scarica il fileLocandina dell' inaugurazione mostra

Sabato 12 Ottobre 2019 | Giornata Mondiale della Vista

In occasione della Giornata Mondiale della Vista, l’ASST di Pavia organizza una giornata di controlli oculistici gratuiti rivolti a tutti i cittadini; grazie alla preziosa collaborazione degli oculisti e degli ortottisti delle Unità Operative di Oculistica degli Ospedali di Vigevano e Voghera dirette dal dott. Fabrizio Malvezzi e dal dott. Gianluigi Bolognesi. Sabato 12 Ottobre 2019 dalle 08:30 alle 12:30 il personale dei reparti di Oculistica sarà impegnato nelle visite oculistiche gratuite, eseguite dagli specialisti oculisti, con il supporto degli ortottisti, a Vigevano, seguendo l’ordine di arrivo e a Voghera con prenotazione sino alle 11:00 del mattino di sabato. 
Tale iniziativa è di particolare importanza in quanto specificatamente dedicata alla prevenzione delle malattie oculari che, se non curate, possono pregiudicare la qualità visiva. Significativa è la percentuale dei casi di cecità considerati prevenibili, stimata attorno all’80% e di rilievo è il numero calcolato da parte dell’Organizzazione Mondiale della Sanità OMS, dei disabili visivi, ovvero pari a 253 milioni di persone di cui 217 milioni ipovedenti e 36 milioni cieche. Si tenga conto anche dell’età: l’81% di essi hanno un’età uguale o superiore ai 50 anni.
Le malattie oculari croniche, come la maculopatia ed il glaucoma, sono le principali cause di perdita della vista, mentre la cataratta non operata resta la principale causa di cecità nei paesi a basso e medio reddito.  Anche in considerazione dei valori esposti, è molto importante raggiungere l’obiettivo che si prefigge la Giornata Mondiale della Vista, che è quello di sensibilizzare la popolazione nella cura di un bene prezioso come quello della vista, specie se si considera che, anche in Italia, ancora troppe persone non si sottopongono regolarmente a controlli oculistici.

Le Unità Operative di Oculistica della ASST di Pavia a Vigevano e a voghera si occupano di prevenzione, di diagnostica e terapia delle malattie oculari. Attraverso un Ambulatorio generale di primo accesso e gli Ambulatori specialistici dedicati, viene svolta l’attività diagnostica medica e strumentale (fluorangiografia, ecografia, biometria, pachimetria, esame del campo visivo, microscopia endoteliale, OCT, etc.). Le prestazioni di Pronto Soccorso sono di libero accesso previa accettazione al Pronto Soccorso generale.
Vengono eseguite laser-terapie per patologie retiniche e yag laser. Gli interventi chirurgici comprendono tutto l'arco della patologia oculare e degli annessi e in particolar modo la chirurgia della cataratta e delle patologie retinicheb maculari (terapie intravitreali).

18 Ottobre 2019 | H-Open Day Menopausa 2019

Il 18 Ottobre 2019 Onda, Osservatorio Nazionale sulla salute della donna e di genere, organizza l’(H)-Open day Menopausa 2019 con servizi clinico-diagnostici e informativi gratuiti su tutto il territorio nazionale dedicati alla menopausa. L’ASST di Pavia aderisce all’iniziativa, organizzando, dalle ore 09:00 alle ore 13:00, presso i Reparti di Ostetricia e Ginecologia degli Ospedali di Vigevano, Voghera e Broni-Stradella delle visite e degli esami volti alla sensibilizzazione delle problematiche connesse alla menopausa.

L’obiettivo della giornata è quello di sensibilizzare la popolazione femminile sui cambiamenti che accompagnano la menopausa ed informare sui comportamenti e le terapie per migliorare i disturbi a breve, ma anche le complicanze a medio e lungo termine. Una corretta informazione, un’attenta prevenzione e, laddove necessaria, un’adeguata terapia ormonale sostitutiva sono fondamentali per migliorare la qualità di vita delle donne in menopausa, periodo delicato e sempre più duraturo dato l’allungamento dell’aspettativa media di vita.
Spiega Francesca Merzagora, Presidente Onda: “Il progressivo allungamento dell’aspettativa di vita ha fatto sì che oggi la donna abbia davanti a sé circa trent’anni, un terzo della sua esistenza, dopo la menopausa. Per vivere con serenità questo lungo periodo, è importante adottare stili di vita sani e misure di prevenzione e diagnosi precoce per mantenersi quanto più possibile in salute. Oggi le donne hanno anche a disposizione un ampio ventaglio di terapie ormonali sostitutive che, oltre ad attenuare i fastidiosi sintomi dovuti alla carenza di ormoni, contribuiscono a prevenire le complicanze a lungo termine"
"In menopausa si può e si deve stare meglio. Ciascuna donna dovrà trovare la formula più adatta a sé per far fronte al cambiamento della propria qualità della vita e per prevenire problemi di salute futura come il rischio di osteoporosi e di sviluppare malattie cardiovascolari e degenerative”, dice Rossella Nappi, Professore di Ostetricia e Ginecologia dell’Università degli studi di Pavia, IRCCS Policlinico San Matteo, e Segretario generale della Società Internazionale della Menopausa. 
L’ASST di Pavia aderisce all’iniziativa, organizzando per venerdì 18 ottobre 2019 , dalle ore 09:00 alle ore 13:00, presso i Reparti di Ostetricia e Ginecologia degli Ospedali di Vigevano, Voghera e Broni-Stradella delle visite e degli esami volti alla sensibilizzazione delle problematiche connesse alla menopausa.

  • Nuovo Ospedale di Broni e Stradella Via Achilli, Stradella
    Visita Psichiatrica dalle 09:00 alle 13:00
    presso il Reparto di UOC Ginecologia e Ostetricia
    Modalità di accesso: accesso diretto
    Visita Ginecologica a pazienti in Menopausa
    Ecografia transvaginale
    dalle 09:00 alle 13:00 presso l’Ambulatorio Ecografie - 2° piano
    Prenotazione obbligatoria telefonando al n. 0385 582975 nei giorni 14 e15 ottobre dalle ore 14.30 alle ore 15.30
     
  • Ospedale Civile di Voghera Via Volturno 14
    Visita Psichiatrica dalle 09:00 alle 13:00
    presso il Reparto di UOC Ginecologia e Ostetricia
    Modalità di accesso: accesso diretto
    Visita Ginecologica
    Ecografia transvaginale in pazienti in Menopausa
    dalle 09:00 alle 13:00 presso l’Ambulatorio Ecografie - 4° piano
    Prenotazione obbligatoria telefonando al n. 0383 695752 nei giorni 14 e15 ottobre dalle ore 14.30 alle ore 15.30
     
  • Ospedale Civile di Vigevano Corso Milano 19
    Visita Psichiatrica dalle 09:00 alle 13:00
    presso il Reparto di UOC Ginecologia e Ostetricia
    Modalità di accesso: accesso diretto
    Visita Ginecologica
    Ecografia transvaginale + pap test (inclusi nella visita ginecologica)dalle 09:00 alle 13:00 presso Day Hospital di Ginecologia/Ostetricia - 1° Piano
    Prenotazione obbligatoria telefonando al n. 0381 333331 dal Lunedì al Giovedì dalle 09.00 alle 16.00 

Il Direttore Socio-Sanitario dott. Armando Gozzini e il progetto Vita da aMare

Direttore socio sanitario dott. Armando GozziniPer il terzo anno consecutivo, la manifestazione Vita da aMare, si è svolta nella meravigliosa cornice della terra di Sardegna, tra Porto Rotondo e la Costa Smeralda.
Vita da aMare, da dieci anni, permette a più di cento ragazzi con disabilità, di sperimentare l’emozione di una regata, con il supporto di skipper professionisti, nel segno dello sport, dell’inclusione e della condivisione. Un’occasione importante per imparare le nozioni di base della vita di bordo, acquisendo maggiore consapevolezza di sé e sviluppando la predisposizione all’autodeterminazione e all’autonomia. Quest’anno, l’evento è stato dedicato a Giulia Fresi, giovane ragazza speciale di Arzachena recentemente scomparsa. All’iniziativa, svoltasi tra il 26 e il 29 settembre 2019, ha partecipato anche il Direttore Socio-Sanitario di ASST Pavia, Armando Gozzini, a cui chiediamo alcune impressioni sull’esperienza:

Dott.Gozzini, come è nata la sua partecipazione a questa iniziativa?
In realtà ho partecipato anche all’edizione di due anni fa ed è stata davvero una bellissima opportunità. Da ormai tre anni, alcuni ospiti delle nostre strutture del Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze di via Vivai, a Pavia - dove ricordo operano un Centro Riabilitativo di Media Assistenza (C.R.M.A), una Comunità Protetta di Alta Assistenza (C.P.A) e un Centro Diurno (C.D.) - partecipano all’iniziativa. In questo senso ringrazio il dottor Luca Tarantola, che, come referente del C.R.M.A, ha profuso un grande impegno professionale e organizzativo in questa preziosa esperienza. I pazienti partecipanti, sono stati per tutto il tempo affiancati da infermieri ed educatori. Personalmente ho trovato tutte le attività proposte ai partecipanti estremamente stimolanti sul piano della autonomia e della consapevolezza di sé e delle proprie potenzialità; il tutto in una cornice naturale stupenda che ha favorito il loro benessere. Un plauso ovviamente agli organizzatori.

Quale era la giornata tipo durante il soggiorno? 
Gli ospiti avevano una giornata ricca e diversificata. A titolo di esempio, il secondo giorno, dopo la colazione, è stata organizzata una visita alla Capitaneria di Porto. Successivamente gli equipaggi sono salpati, rimanendo in mare fino al pomeriggio e partecipando a una regata competitiva organizzata dallo Sporting Club di Porto Rotondo. In serata, dopo la cena, gli ospiti hanno potuto godere di uno spettacolo musicale e di una sfilata di moda. Davvero un’esperienza intensa e stimolante.

Questa iniziativa potrebbe ispirare progetti con soggetti del nostro territorio, per favorire la vita di comunità e una maggiore inclusività, per queste persone?
Sicuramente Vita da aMare dimostra che nelle giuste condizioni di affiancamento, le esperienze sportive, in un contesto naturalistico, costituiscono sfide positive per le persone in carico ai servizi di salute mentale, favorendo un incremento di autonomia ed autodeterminazione. Penso che progettualità modellate sulle opportunità offerte dal nostro territorio, in sinergia con i comuni e le associazioni, siano un segnale istituzionale che possiamo e dobbiamo dare. Mi impegnerò sicuramente in questa direzione.

Galleria Fotografica Vita da aMare Galleria Fotografica

Obesity Day | 10 Ottobre 2019

10 ottobre 2019 Obesity dayCampagna nazionale di sensibilizzazione per la prevenzione dell'obesità e del sovrappeso.

Il 10 Ottobre 2019 dalle ore 9:00 alle ore 13:00 in occasione dell'Obesity Day, nei presidi di Vigevano e Voghera, i dirigenti medici e i dietisti della Unità Operativa di  Medicina Generale ad Indirizzo Dietologico saranno a disposizione dei cittadini per dialogare, confrontarsi e rispondere a dubbi e domande e per distribuire materiale divulgativo in tema di peso corporeo.

-  Ospedale di Vigevano: all'ingresso dell'ospedale, (presso il  locale ex-CUP)
-  Ospedale di Voghera: presso il locale antistante il bar interno.

L’obesità e il sovrappeso rappresentano uno dei principali problemi di salute pubblica. L’OMS ha coniato nel 2001 il termine “globesity” per sottolineare la grave minaccia causata dall’eccessivo aumento del peso corporeo degli esseri umani nel mondo. L’Obesità è una patologia epidemica e gli interventi di prevenzione, fino ad ora, si sono dimostrati inefficaci perché basati sul paradigma della responsabilità personale. In questa ottica il soggetto ingrassa perché non rispetta le regole. Al contrario gli esperti sono concordi sul fatto che l’Obesità è una condizione complessa che deriva dall’interazione di fattori genetici, psicologici e ambientali. In molti casi, purtroppo, la persona obesa è vittima di stigma sociale e mediatico che finisce per condizionare la propria qualità di vita, per questo va considerata una priorità nazionale a livello sanitario, politico, clinico, sociale considerando che è una malattia altamente disabilitante e necessita di un piano nazionale specifico.

Obesity Day, campagna di sensibilizzazione per la prevenzione dell’Obesità e del Sovrappeso e promossa con cadenza annuale dal 2001 da Fondazione ADI e IO-Net, culmina ogni anno con la giornata del 10 ottobre ed è collegata al WORLD OBESITY DAY.
L’ASST di Pavia partecipa alla giornata di sensibilizzazione con il personale della UOSD Medicina Generale ad Indirizzo Dietologico, diretta dalla dott.ssa Nadia Cerutti che così descrive l’iniziativa: “Abbiamo ritenuto opportuno aderire alla Campagna promossa dall'Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica, facendo inserire gli Ospedali di Vigevano e Voghera tra i circa 130 Centri Italiani impegnati a far conoscere la gravità del fenomeno obesità.I dati epidemiologici devono farci riflettere, sono 25 milioni gli italiani in sovrappeso (1 su 5) e 6 milioni gli obesi (1 su 10) e i dati relativi alla popolazione pediatrica sono ancora più preoccupanti, 1 bambino su 4 è in sovrappeso, 1 su 8 è obeso. Molte persone non hanno la giusta percezione del proprio peso e non sono consapevoli del fatto che l'obesità è una malattia che deriva dall’interazione di fattori genetici, psicologici e ambientali che si può e si deve combattere, ma va adeguatamente comunicata. Dobbiamo smettere di pensare che un soggetto ingrassa solo perché non rispetta le regole e mangia troppo e dobbiamo impegnarci sempre di più in iniziative come quella dell'Obesity Day che hanno lo scopo di sensibilizzare la popolazione su corretti stili di vita, sana alimentazione, importanza dell’attività fisica e giuste attenzioni da adottare ogni giorno per frenare soprattutto tra i più giovani questa epidemia. Mi preme inoltre dire che in un momento in cui imperversano sul web e sui media facili soluzioni e diete miracolose, iniziative come quella del 10 ottobre hanno lo scopo di far conoscere alla popolazione i servizi ai quali poter fare riferimento, sia per la prevenzione sia per il trattamento, e le modalità per accedervi”.

Il successo dell’Obesity Day 2019 è il coinvolgimento e la sensibilizzazione del numero più alto di persone e di tutte le Istituzioni, sull’urgenza e la necessità di porre in atto misure atte a ridurre l’impatto dell’obesità nel nostro Paese.

8 Ottobre 2019 | Giornata Mondiale del Benessere Psicologico

Tutti noi quando veniamo al mondo riceviamo in regalo un tesoro: la nostra Salute psicofisica. Non solo benessere fisico ma anche psichico: amare ed essere amati,
rispettarci ed essere rispettati. 
L’8 Ottobre 2019, in occasione della Giornata Mondiale del Benessere Psicologicopresso i Consultori Familiari ASST di Pavia, Vigevano e Voghera, dalle ore 10:00 alle 12:00 si terranno incontri liberi e gratuiti con lo psicologo di riferimento pronto ad accogliervi.

Documento: 
AllegatoDescrizione
Scarica il fileGiornata Mondiale Benessere Psicologico 2019

Murales in festa | Inaugurazione 6 Ottobre 2019 ore 16:00

murales presso il CPS Mede“Con i ragazzi del Cps mi trovo bene – racconta il writer vigevanese – anche se abbiamo fatto solo due incontri preparatori in cui mi hanno raccontato cosa avrebbero voluto dipingere”. Cani, gatti, cavalli e pipistrelli, una barchetta sulle onde di un pentagramma musicale, casette, razzi interplanetari, e tanto altro. Mercoledì 7 agosto Ale Puro ha disegnato i contorni delle immagini con una bomboletta sulle mura della struttura in via Silvio Pellico, e il giorno dopo i pazienti del Cps hanno iniziato a colorarli con i pennelli. Il lavoro è proseguito fino alla settimana successiva, con diverse persone che si fermavano per strada per complimentarsi con gli artisti.
Ale Puro non ha voluto alcun compenso, e la maggior parte del materiale è stata fornita gratuitamente dal colorificio Sambinello di Vigevano. Insomma, è nata una gara di solidarietà che ha coinvolto anche i vertici del Cps, ben lieti che si vivacizzasse l'esterno del complesso. “Io e Elena Ileva, del direttivo – spiega la presidente della Fucina di San Rocco, Dolores Norgia – una mattina abbiamo iniziato a girare in bicicletta per la città alla ricerca di muri da abbellire, e l'occhio ci è caduto sulla sede del Cps.Sono entrata e grazie all'associazione “A porte aperte”, che riunisce le famiglie degli utenti, ho trovato una porta praticamente già sfondata. Ci hanno detto che il Cps aveva in mente un progetto simile, ma aspettava solo di trovare le persone giuste. Così è nata una collaborazione che ha portato alla realizzazione di questa iniziativa. L'ASST di Pavia ha risanato i muri in modo che potessero essere dipinti, e Ale Puro e i ragazzi del centro hanno fatto il resto. Una sera, tornando a casa, ho visto alcuni adolescenti che commentavano positivamente i murales. È una bella soddisfazione, visto che spesso siamo pronti ad accusare i ragazzi di vandalismi”. 

Galleria Fotografica

Pagine