News dall'Azienda Socio-Sanitaria Territoriale

Misure con interventi di sostegno abitativo a favore di coniugi separati o divorziati in condizioni di disagio economico

Regione Lombardia, con DGR n. 2469/2019 e successiva DGR 3167/2020,ha confermato l'importanza della realizzazione di interventi di sostegno abitativo a favore di coniugi separati o divorziati, in particolare con figli minori di cui alla L.R. n.18/2014.
Con DGR 3167/2020 " Approvazione ai sensi di DGR 2469/2019 degli avvisi pubblici a favore  di coniugi separati o divorziati in condizioni di disagio economico per l'implementazione degli interventi di sostegno abitativo e per la promozione di azioni di mediazione familiare (L.R. n. 18/2014).

L’ammontare del contributo è pari al 40% della spesa sostenuta:
· fino ad un massimo di € 2.500,00 nel caso di canone calmierato/concordato
· fino ad un massimo di € 3.500,00 nel caso di canone a prezzo di mercato
· fino ad un massimo di € 3.500,00 per l’emergenza abitativa

Il destinatario della misura può beneficiare di un contributo per la durata di un anno dalla data di approvazione della domanda ad eccezione di coloro che si trovano in condizione di grave marginalità sociale che possono contare su un intervento biennale.
La domanda deve essere presentata dal soggetto richiedente esclusivamente on line sulla piattaforma- Bandi online- all’indirizzo www.bandi.servizirl.it a partire dalle ore 12.00 del 19 marzo 2020 sino al 30 giugno 2021 salvo esaurimento delle risorse.

Misura a sostegno di genitori separati o divorziati con azioni di mediazione familiare

Regione Lombardia ha approvato  la misura che sostiene i genitori separati o divorziati con azioni di mediazione familiare, individuando i Consultori Familiari pubblici, ASST, come riferimento per la gestione del processo: interventi di mediazione familiare ed inoltro delle domande sulla piattaforma di Regione Lombardia.
La misura è finalizzata a promuovere interventi di mediazione familiare a favore di genitori separati/divorziati. La mediazione familiare è un processo collaborativo di soluzione del conflitto in cui la coppia con figli è supportata da un soggetto terzo imparziale che favorisca la comunicazione tra le parti al fine di identificare soluzioni accettabili per entrambi i genitori dopo la separazione per recuperare un dialogo positivo, in particolare nei riguardi dei figli.
Possono accedere alla misura i coniugi con stato civile di separato, divorziato o che hanno in atto un procedimento di separazione giudiziale in corso di perfezionamento che soddisfano i seguenti requisiti:
a) con figli nati o adottati nel corso del matrimonio

- minori o maggiorenni (solo se incarico ai genitori)

- disabili minori o maggiorenni in carico ai genitori

b) residenti in Lombardia da 5 anni

c) che non abbiano riportato condanne con sentenze passate in giudicato per reati contro la persona, tra cui gli atti persecutori di cui al decreto –legge 23 febbraio 2009, n. 38, nonché per i delitti di cui agli articoli 570 e 572 del codice penale.

La domanda è presentata dalle ASST, Consultori Familiari, o dai Comuni/Ambiti esclusivamente sulla piattaforma informativa Bandi online all’indirizzo www.bandi.servizirl.it a partire dalle ore 12 del 30 maggio  2020.

L'AFFIDO FAMILIARE

L’Affido Familiare consente a bambini e ragazzi in difficoltà di essere accolti presso un’altra famiglia (la cosiddetta famiglia affidataria) per il tempo che sarà necessario, così da crescere in un ambito sereno, mantenendo comunque i contatti con la famiglia di origine. 
 

Chi può essere affidatario?
Può  diventare famiglia affidataria qualunque famiglia o singola persona, senza limite d’età, che senta di aver la disponibilità ad aprire la propria casa ai bisogni di un bambino che proviene da una situazione familiare in crisi.

>Per saperne di più<

AIUTAMI A DIRE ARRIVEDERCI - SERVIZIO ASCOLTO

In questo stato di emergenza da Coronavirus il Centro di consulenza familiare di Vigevano attiva uno sportello di ascolto gratuito per offrire alla provincia di Pavia un servizio di:

  • prima accoglienza
  • ascolto empatico
  • sostegno e orientamento

per coloro che stanno affrontando un lutto o convivono con persone che lo stanno vivendo.

LE ATTIVITA' DEI CONSULTORI FAMILIARI A SUPPORTO DEGLI OPERATORI SANITARI IMPEGNATI NELL'EMERGENZA COVID

I Consultori Familiari dell’ASST di Pavia per l’emergenza sanitaria Covid 19 in atto, attivano counseling telefonici ed equipe psico-sociali, formati psicologi ed assistenti sociali, che si rivolgono a tutti gli operatori sanitari che  sentono il bisogno di uno spazio di ascolto riservato per affrontare lo stress, il dolore e la paura che ogni evento traumatico suscita.
In questo momento di estrema difficoltà, occorre sostenere la formidabile resilienza di tutti gli operatori sanitari che si trovano a gestire la drammaticità delle condizioni dei pazienti, affrontare e dare un senso al dolore dei loro parenti e al contempo sostenere  l’immane sforzo psicofisico da coniugare con il mantenimento della competenza professionale.

“Bonificare la mente diventa un imperativo affinché le eventuali ripercussioni possano essere meglio sanabili in futuro”

"S.O.S. SOSTEGNO PSICOLOGICO EMERGENZA Covid-19":
Numero telefonico provinciale dedicato:
TEL. 0382/432476 ore 8.30 - 16.30 da lunedì a venerdì 

"EQUIPE PSICOSOCIALI IN SUPPORTO AI PRESIDI OSPEDALIERI ASST di STRADELLA, VOGHERA e VIGEVANO" presso i consultori familiari di:

CF BRONI:              TEL. 0385/582903-4

CF VOGHERA:        TEL. : 0383/695222 

CF DI VIGEVANO:   TEL 0381/333819

                          

                               

Comunicazione all'utenza

Si comunica la temporanea sospensione dei nuovi ricoveri presso l'SPDC di Voghera

I paziendi del DSMD verranno ricoverati a Pavia, a fronte di esami diagnostici negativi per Covid-19.

PROGETTO CERCACOVID | APP ALLERTALOM

Nell’ambito delle azioni di contrasto all’emergenza Coronavirus, Regione Lombardia ha sviluppato, all’interno dell’app della Protezione civile allertaLOM, il progetto CercaCovid.

Attraverso l’app viene proposto a tutti i cittadini un breve questionario, finalizzato a raccogliere informazioni complete e strutturate sulla diffusione del contagio, da mettere a disposizione dell’Unità di Crisi regionale.
L’obiettivo è contribuire alla gestione dell’emergenza e sviluppare analisi statistiche ed epidemiologiche indispensabili per il presente e per il futuro.

L’app allertaLOM è disponibile sia su Google Play che su Apple Store.

Il questionario è anonimo ed è rivolto sia alle persone che presentano sintomi sia agli asintomatici.

COMUNICAZIONE ALL'UTENZA

Si comunica la riattivazione H24 delle attività del Pronto Soccorso dell'Ospedale di Varzi a partire dalle ore 20.00 del 30 marzo 2020.

Pagine