News dall'Azienda Socio-Sanitaria Territoriale

INFORMAZIONI UTILI | TAMPONE NASO-FARINGEO PER LA RICERCA DEL VIRUS SARS COV2

Prenotazione
L’accesso all’effettuazione dei tamponi è consentito previa prenotazione, con prescrizione da parte del MMG/PLS o con autocertificazione recante il timbro da parte della scuola e allegato documento d’identità, fermo restando sempre e comunque il raccordo con il curante.
L'ESECUZIONE DI TAMPONI PRESSO ASST SI SVOLGE UNICAMENTE A SEGUITO DI PRENOTAZIONE EFFETTUABILE:

  1. Se in possesso di impegnativa bianca o rossa SISS (scritta al PC) accedendo al portale PRENOTA SALUTE https://prenotasalute.regione.lombardia.it/prenotaonline/
  2. Se in possesso di autodichiarazione firmata dalla scuola o di ricetta rossa scritta a mano telefonando ai numeri 0382-431481 e 0383-695263 dal lunedì al venerdì dalle ore 8:30 alle ore 12:30 o scrivendo alla casella mail presaincarico [at] asst-pavia.it
  3. Chiamando il numero  0383-547235 (attivo dal lunedì al venerdì, dalle 09:30 alle 12:00), per effettuazione del tampone il Martedì e Giovedì, dalle 08:30 alle 11:00.

Se la richiesta avviene via mail l’operatore richiede i seguenti dati:

  • Nome, Cognome, data di nascita, codice fiscale, numero di telefono;
  • Indicare se è in possesso di ricetta del Medico/Pediatra o se è in possesso di autodichiarazione timbrata dalla scuola a cui allega un documento di identità (se in possesso di ricetta bianca la allega alla mail);
  • Il giorno in cui vuole effettuare il tampone;
  • l'ospedale (tra Vigevano, Voghera e Stradella) dove vorrebbe eseguire il tampone.

La prenotazione può anche essere effettuata dal MMG/PLS sul portale MAINF mediante le agende messe a disposizione dall’ASST Pavia, ma non necessariamente solo tramite la predetta modalità.

L’utente deve portare con sé la documentazione il giorno dell’esecuzione del tampone (prescrizione o autodichiarazione), deve visualizzare nel sito internet ASST Pavia l’informativa relativa al trattamento dei dati personali per l’erogazione del servizio temporaneo di ritiro referti esiti test covid-19 e, qualora interessato al servizio, compilare il modulo “CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI” da consegnare il giorno dell’esecuzione del tampone.

Si riporta il link informativo di Regione Lombardia per ogni aggiornamento in merito all’avvio delle attività scolastiche:
https://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/DettaglioRe...

Visualizzazione referto
La modalità più semplice e immediata per conoscere l'esito del tampone rino-faringeo per il Covid19 è quella di visualizzarlo sul proprio Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) dove il referto viene caricato di norma entro 24 ore dal conferimento presso il laboratorio di Microbiologia.
Si riportano le modalità per l'accesso al FSE:
https://www.fascicolosanitario.regione.lombardia.it/

Qualora non ancora in possesso delle credenziali per accedere al suddetto fascicolo è possibile accedere al servizio temporaneo di consultazione online dei referti tamponi covid– 2 19 con accesso da parte degli assistiti tramite servizi digitali sul sito del fascicolo sanitario elettronico (FSE), previo rilascio del consenso al trattamento dei dati personali.
https://www.fascicolosanitario.regione.lombardia.it/web/fserl-pubblica/u...

Il servizio ti permette di visualizzare e scaricare il referto relativo all’ultimo tampone per COVID-19, tuo e dei tuoi familiari.
Ti ricordiamo che il servizio è attivo limitatamente al periodo dell’emergenza COVID-19, ai sensi dell’art. 17 bis del DL n. 18 del 17.03.2020, convertito in L. n. 27 del 24.04.2020. Al momento della prenotazione o dell’esecuzione del tampone viene, inoltre, presentata l’informativa relativa al trattamento dei dati personali e richiesto il consenso dell’interessato, ai sensi dell’art. 9, par. 2, lett. a) del Regolamento UE 2016/679. L’informativa è consultabile anche da link dedicato in fase di inserimento dati.

Per visualizzare il referto dell’esame per COVID-19, occorre:

  • inserire il Codice Fiscale dell’interessato;
  • le ultime cinque cifre della tessera sanitaria (TS-CNS) dell’interessato;
  • il numero di telefono cellulare del richiedente (il richiedente può non essere l’interessato, se ad esempio stai richiedendo di vedere l’esito del tampone per tuo figlio o un tuo familiare);
  • mettere un segno di spunta nella casella del captcha di google;
  • dichiarare di aver letto l’informativa al trattamento dei dati del servizio mettendo un segno di spunta nella relativa casella di selezione;
  • inserire il codice di 4 cifre per la validazione del numero di cellulare comunicato; se il cellulare risulta già validato in collegamento al Codice Fiscale questo passaggio può non essere richiesto;
  • inserire il codice di accesso temporaneo di 6 cifre con validità 3 minuti, che permette di accedere al servizio.

Dopo aver acceduto alla pagina di consultazione usa l’icona Scarica per salvare il documento sul tuo computer.

Quali esiti sono visibili?
È possibile visualizzare e scaricare, per un tempo limitato di quindici giorni, il referto relativo all’ultimo tampone COVID-19 eseguito.

Importante: In caso di esecuzione di un secondo tampone entro la scadenza dei quindici giorni, il referto del secondo tampone, verrà sovrascritto al primo.
Oltre il termine di quindici giorni, oppure nel caso in cui il referto del secondo tampone si sia sovrascritto al primo, il referto sarà consultabile sul Fascicolo Sanitario, previa autenticazione con SPID, CIE, CNS o OTP, nella sezione ESITI ESAMI COVID-19 (limitatamente al periodo dell’emergenza COVID) e sempre nella sezione REFERTI.


Si comunica inoltre che l’IRCCS Maugeri - Montescano ha allestito una tensostruttura nel parcheggio antistante l’Istituto, alla quale sarà possibile accedere in automobile ed effettuare il tampone – rapido o molecolare – senza scendere dalla macchina.
Si accede dal lunedì al venerdì, dalle 8:30 alle 12:30, previa prenotazione al numero 0385 247357.
La prestazione è gratuita per i pazienti in possesso di impegnativa dei medici di Medicina generale o comunque dell’ATS, mentre privatamente il costo è di 40 euro per i test rapido e 95 per il molecolare.
I tamponi rapidi vengono refertati in circa 30 minuti mentre per i molecolari, processati in esterno, l’esito non sarà comunicabile prima delle 48 ore successive.

Documento: 
AllegatoDescrizione
Scarica il fileInformativa privacy - consenso trattamento dati personali | Ritiro referti
Scarica il fileInformazioni utili - tampone naso faringeo per la ricerca del virus SARS COV 2
Scarica il fileMANUALE DI ISTRUZIONI PER LA PRENOTAZIONE DEI TAMPONI ASST PAVIA

24 NOVEMBRE | ATTIVAZIONE DRIVE THROUGH TAMPONI PRESSO IL PALAZZETTO POLIFUNZIONALE DI VIGEVANO

Dopo l’attivazione già effettuata presso il presidio ospedaliero di Varzi, a partire da Martedì 24 novembre, il progetto Drive Through Tamponi parte anche al Palazzetto polifunzionale di Vigevano.
L'attività verrà garantita grazie al supporto del personale dell'Aeronautica e i test verranno erogati in modalità ad accesso diretto, senza prenotazione, con impegnativa del proprio medico curante.
Al punto di sosta per l’esecuzione del tampone, l'utente dovrà presentarsi con tessera sanitaria e documento d’identità da esibire al medico per opportuna identificazione e con impegnativa da consegnare per concludere la parte amministrativa.
Il Drive Through Tamponi sarà attivo dal Lunedì al Venerdì, dalle ore 8.00 alle ore 14.00, a seguito di procedura di accettazione amministrativa (svolta da personale ASST), l'utenza sarà invitata a spostarsi nel tendone allestito dall'Aeronautica dove il personale effettuerà il tampone molecolare.

La consegna dei referti avverrà attraverso il Fascicolo Sanitario Elettronico; qualora non ancora in possesso delle credenziali per accedere al suddetto fascicolo è possibile usufruire del servizio temporaneo di consultazione online dei referti tamponi COVID–19 con accesso facilitato dal sito di ASST Pavia alla voce “consulta il referto Covid online”, previo rilascio del consenso al trattamento dei dati personali.
Il progetto Drive Through Tamponi è curato dalla Direzione Socio-Sanitaria di ASST di Pavia, nella persona del Dott. Daniele Maniaci, in funzione di responsabile.

Così, a riguardo, si esprime il Dott. Armando Gozzini, Direttore Socio-Sanitario di ASST Pavia:

"ASST Pavia, con il Drive Through Tamponi, da martedì 24 a Vigevano, ed entro la settimana anche a Voghera, aderisce in modo operativo all'operazione IGEA condotta dalle Forze Militari italiane. La Direzione Socio Sanitaria di ASST Pavia, in prima linea con l'assistenza territoriale conferma il proprio impegno di intensificare le risposte anche più prossime al bisogno, in questo momento difficile nella battaglia contro il Covid-19"

Le regole dello star bene | Nel mondo dei neonati - 20.11.2020

In un periodo difficile come quello che stiamo attraversando, tendiamo a vedere solo gli aspetti negativi e a perdere di vista invece il grande dono che ci è stato fatto e che dobbiamo utilizzare nei migliore dei modi, ovvero la nostra vita. Ecco perchè abbiamo deciso di dedicare la puntata delle regole dello star bene del 20 novembre alla vita che nasce, ovvero ai più piccoli, ai neonati, e a tutte le mamme e i papà che iniziano il cammino di genitori. Con l’aiuto degli specialisti in studio, spieghiamo in modo semplice ma esaustivo quali siano le modalità migliori per affrontare travaglio e parto, quali i primi screening dei neonati, quali i suggerimenti per un allattamento in serenità. Un approfondimento speciale è dedicato al massaggio infantile e all’importanza dei corsi preparto. 

Ospiti della puntata:
Dr. Carlo Fugini, Direttore Unità Operativa di Pediatria e Nido Ospedale di Voghera
Dr.ssa Silvia Arrigoni, Ginecologa U.O.C. di ostetricia e ginecologia di Vigevano
Roberta Garbin, ostetrica Ospedale di Voghera

25 NOVEMBRE | GIORNATA INTERNAZIONALE PER L'ELIMINAZIONE DELLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE

 Per la Giornata Internazionale contro la Violenza di Genere 2020 non si può non rapportare questo importante appuntamento alla situazione pandemica che stiamo vivendo e ridefinirne i mutati confini psichici, sociali e relazionali.
 Non sempre restare a casa è l’opzione migliore. Per molte donne significa ritrovarsi rinchiusa insieme a un uomo violento, aggressivo e manipolatorio. La tensione della situazione, unita alla noia e alla convivenza forzata e prolungata, priva di valvole di sfogo, può portare ad un aggravarsi di situazioni di violenza già esistenti e alla nascita di nuove.
 Anche UN Women, l’Organizzazione delle Nazioni Unite dedicata alla parità di genere e all’emancipazione delle donne, afferma che in tempi di incertezza economica e di instabilità sociale, l’abuso domestico aumenta.
In Italia dove l’81,2 % dei femminicidi, nel 2019, è avvenuto all’interno della famiglia.
 Durante la pandemia globale, la violenza contro le donne si è manifestata in diverse forme. Non solo c’è stato un aumento della violenza domestica, ma anche della violenza online o virtuale, facilitata dalle tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Infatti, durante la pandemia le donne hanno usato Internet con maggiore frequenza.
UN WOMEN sostiene che ci sia stato un incremento dell’uso del web del 70% poiché a causa delle limitazioni imposte dal COVID-19 è sorta la necessità di utilizzare piattaforme online per lavoro, scuola e altre attività sociali.
Le donne sono state oggetto di violenza sotto forma di minacce fisiche, molestie sessuali, stalking. Tutto ciò ha comportato delle conseguenze negative nella salute psicologica, sociale e riproduttiva delle donne.
  Oggigiorno ed in particolare durante l’emergenza sanitaria, l’accesso ad Internet è diventato una necessità ed è sempre più considerato come un diritto  fondamentale.

Il Consiglio d’Europa nella Dichiarazione sull’attuazione della Convenzione del Consiglio d’Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica (Convenzione di Istanbul) durante la pandemia COVID-19 del 20 aprile 2020, afferma che gli Stati parti devono:
    • sforzarsi per includere una prospettiva di genere nell’elaborazione e attuazione di strategie per combattere la pandemia COVID-19 al fine di valutare l’impatto delle misure adottate per contenere il virus sull’esposizione delle donne al rischio di varie forme di violenza di genere, quali la violenza domestica, lo stalking, le molestie sessuali e la violenza online; attuare politiche volte a frenare la violenza contro le donne durante la pandemia;
    • prendere in considerazione l’adozione di misure, quali comunicati stampa, campagne televisive, radiofoniche o sui social media, volte a sensibilizzare l’opinione pubblica sull’aumento del rischio di violenza contro le donne durante la pandemia;
    • garantire la continuità dei servizi di sostegno alle vittime di tutte le forme di violenza rientranti nell’ambito della Convenzione, sviluppando modi alternativi per fornire i servizi, ad esempio affiancando le linee di assistenza telefonica con sistemi di chat online e piattaforme di consulenza al fine di fornire sostegno sociale e assistenza psicologica alle vittime;
    • garantire la segnalazione dei reati per consentire alle donne vittime di violenza di presentare una denuncia tramite metodi online o tramite nuovi canali come l’iniziativa adottata da numerosi governi di utilizzare una parola in codice”mascherina 1522” nelle farmacie per le vittime al fine di denunciare la violenza subita da parte del partner durante la pandemia.

Le istituzioni ed i servizi specifici sono chiamati a ripensare a nuove pratiche e misure da adottare per prevenire il rischio, continuando ad assicurare il supporto mantenendo una rete di sostegno per contrastare la violenza di genere.
L’accompagnamento alle donne nel decodificare i segnali che provengono dal proprio sentire, serve a dare voce e parola ai loro vissuti di smarrimento, che non esprimono per paura di non essere comprese dall’altro, prede di una confusione che le disorienta.
In particolare la manipolazione psicologica o gaslighting è una violenza psicologica molto  diffusa e molto difficile da riconoscere con sé stessi e  condividere con altri, a cui è difficile mostrare i propri “lividi della mente”.
 Questa è la ragione per cui tanti atteggiamenti e comportamenti che  le donne vittime mettono in atto, possono apparire poco congruenti, rinunciatari, spesso a confine con forme di mutismo psichico.

Risulta fondamentale poter comunicare o dare forma con le parole scritte   al riconoscimento dei propri vissuti emotivi con operatori sensibilizzati  ad un ascolto empatico, di comprensione, che  possono accogliere paure, riconoscere emozioni, ridefinire relazioni e decodificare insieme la  narrazione di un ciclo di violenza.                                                                                                                                                  

I Consultori Familiari sono da sempre presenti sul territorio per offrire uno spazio d’ascolto alle donne in collaborazione con i Centri Antiviolenza Liberamente di Pavia, Kore di Vigevano e Chiara di Voghera.

E ricordando sempre il NUMERO GRATUITO NAZIONALE ANTI VIOLENZA E STALKING: 1522

 

Come cambiare il Medico di Medicina Generale tramite il Fascicolo Sanitario Elettronico | Video Tutorial

 

Video tutorial visibile su Youtube per cambiare il medico tramite il Fascicolo Sanitario ElettronicoASST Pavia ha pubblicato sul proprio canale YouTube un video tutorial nel quale vengono descritti tutti i passaggi per cambiare, in autonomia, il Medico di Medicina Generale (MMG) o il Pediatra di Libera Scelta (PLS) tramite il Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE). Attraverso la procedura online non è possibile scegliere i medici massimalisti (eventuali deroghe potranno essere accolte agli sportelli di scelta e revoca). E' invece possibile scegliere online un nuovo medico se il precedente ha cessato l'attività (es. per pensionamento). Cosa occorre per cambiare il medico o il pediatra online:  

  • disporre della Tessera Sanitaria - CNS dell’interessato (o del figlio minorenne);
  • l'interessato (o il genitore/il legale rappresentante del minore), dovrà disporre di una modalità di autenticazione al sito del Fascicolo sanitario elettronico;
  • nel caso di cambio del pediatra o del medico per un minorenne, il genitore/legale rappresentante dovrà autocertificare online, ai sensi di legge, di essere il legale rappresentante del minorenne.

ATTENZIONE: quando viene scelto il medico o il pediatra per la prima volta, bisogna recarsi presso gli sportelli di Scelta e Revoca delle ASST del territorio; sarà possibile eseguire l’operazione online dal cambio successivo. Il cambio da pediatra a medico di medicina generale è possibile al compimento del quattordicesimo anno di età del minore.

PALAZZO LOMBARDIA BLU PER I DIRITTI DEI BAMBINI

Il Belvedere di Palazzo Lombardia si illuminerà di blu, come ha deciso Regione Lombardia aderendo alla campagna mondiale di Unicef ‘Go Blue’, che ‘accende’ i monumenti più celebri al mondo.

Il 20 novembre si celebra la ricorrenza della Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza (1989) e Unicef, come ogni anno, propone il progetto ‘Go Blue’, che si concretizza in una giornata in cui tutti i palazzi delle istituzioni che aderiscono all’iniziativa, si illuminano di blu o proiettano la scritta ‘For every child’, al fine di sollevare l’attenzione dei cittadini sui diritti dei minori.

“Mai come quest’anno – ha commentato il presidente Attilio Fontana – a causa della pandemia di Covid-19, la felicità, la salute e il futuro di tantissimi bambini sono stati messi a rischio. Regione Lombardia ha deciso di accendere un faro su questo tema. Contribuendo così a portare avanti un’importante e suggestiva campagna di sensibilizzazione”.

Nuovo mammografo digitale per l'Ospedale Unificato di Broni - Stradella

Il Direttore Generale di ASST Pavia, dott. Michele Brait, annuncia l’ampliamento del parco strumentale aziendale complessivo grazie all’acquisizione di una nuova apparecchiatura ad alte prestazioni. 

Come già avvenuto presso gli Ospedali di Voghera e di Vigevano nel 2019, anche presso l’Unità Operativa di Radiologia dell’Ospedale Unificato di Broni – Stradella è stato installato un nuovo mammografo digitale (Fuji Amulet Innovality), che va a sostituire l’apparecchio analogico impiegato fino ad oggi.

Il nuovo mammografo consente un’estrema accuratezza diagnostica nello scoprire e localizzare le lesioni mammarie. Infatti, grazie all’utilizzo di una tecnologia di ultima generazione, chiamata Tomosintesi, che permette l’acquisizione di più immagini relative a strati diversi della mammella, il nuovo apparecchio porta ad un risultato diagnostico più efficace non solo rispetto alla mammografia analogica, ma anche a quella digitale classica. Eventuali lesioni, infatti, nella mammografia 2D potrebbero essere “coperte” da altre strutture, mentre l’esame dei diversi strati, come nella TAC, permette di ottenere informazioni più precise. 

Rispetto alle apparecchiature presenti fino ad oggi sul mercato, il nuovo mammografo non rende necessaria l’acquisizione ulteriore di una mammografia 2D per avere un’immagine completa della mammella, perché quest’ultima viene ottenuta “fondendo” le informazioni ottenute dai diversi strati; la dose di radiazioni alla paziente, quindi, non è maggiore rispetto a quella prevista per una mammografia 2D.

Inoltre, la disponibilità di un sistema PACS aziendale, cioè di un’infrastruttura per l’archiviazione e la trasmissione delle immagini digitali, permetterà di procedere, se necessario, con la refertazione dell’esame anche da parte degli specialisti radiologi presenti presso gli altri presidi dell’ASST di Pavia.

Questo intervento va a completare il programma di rinnovamento e potenziamento, finanziato da Regione Lombardia, delle tecnologie di diagnostica per immagini presso l’Ospedale Unificato di Broni - Stradella, dove dal mese di settembre è anche in funzione la nuova TAC a 32 strati.

La nuova TAC Somatom Scope Power è in grado di acquisire, in un’unica rotazione, 32 immagini riferite ad altrettante “fette” del corpo, con una risoluzione, cioè uno spessore dello strato, pari a 0,6 mm. Ciò consente di eseguire la quasi totalità degli esami che vengono effettuati su tomografi con un numero superiore di strati; nello specifico, gli esami muscolo-scheletrici, dell’addome, dell’encefalo, oncologici e dentali, salvo quelli cardiologici, che necessitano di un numero elevato di “fette”, e che sono comunque garantiti, per l’ASST Pavia, dalle TAC dell’Ospedale Civile di Voghera con TAC a 64 strati e dell’Ospedale Civile di Vigevano con TAC 160 a strati. 

Rientra nel programma di rinnovamento anche il nuovo Ecografo Voluson E6, inaugurato sempre a settembre, il cui punto di forza è l’ecografia 4D  per la quale vengono utilizzate delle sonde volumetriche, che sono in grado di acquisire 25-30 fotogrammi al secondo senza movimento della sonda; ne consegue una visualizzazione in movimento ed in tempo reale dell’immagine tridimensionale. 

Presso l’Unità Operativa di Radiologia vengono erogate, secondo i protocolli assistenziali, le seguenti prestazioni: Tomografia Computerizzata (cosiddetta T.A.C.), Mammografie, Ecografie e Diagnostica Strumentale Tradizionale.

Si conferma che tutte le prestazioni ambulatoriali, inclusa la diagnostica, vengono regolarmente effettuate in ASST senza sospensioni.

Galleria Fotografica

Riapertura Ambulatorio visite di Chirurgia Vascolare

Si comunica la riapertura dell'Ambulatorio visite di Chirurgia Vascolare presso l'Ospedale Civile di Voghera e il Poliambulatorio di Pavia.

Giornata internazionale del bambino prematuro

Nel mondo 1 bambino su 10 nasce prematuro | Martedì 17 Novembre, si celebra la Giornata Mondiale dei Prematuri (World Prematurity Day), evento riconosciuto dal Parlamento Europeo e istituito per richiamare l’attenzione sui temi riguardanti la prematurità.

Si definisce prematuro un parto il cui travaglio ha luogo tra la 22ª settimana e la 37ª settimana completa di gestazione (Un neonato nato tra la 37ª e la 42ª settimana). L’incompleto sviluppo di organi ed apparati può comportare seri problemi di adattamento alla vita extra-uterina. I neonati pretermine hanno, infatti, un rischio di mortalità nel primo anno di vita ben più elevato di quelli a termine. 

Uno dei rischi maggiori dei nati pretermine è la cosiddetta malattia respiratoria del neonato pretermine, anche nota come respiratory distress sindrome (RDS) o malattia da membrane ialine polmonari. In particolare, i polmoni del pretermine non sono ancora in grado di produrre il surfattante (SRF), sostanza fondamentale per il corretto svolgimento della respirazione.
Nel 2010, il Senato ha riconosciuto la “Carta dei diritti del bambino nato prematuro” . La Carta rappresenta la risposta nazionale alla “call to action” dell’ex Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon, che il 22 settembre 2010 aveva presentato all’Assemblea Generale dell’ONU il rapporto “Strategia Globale per la salute delle Donne e dei Bambini”.
La prima nazione a rispondere all’appello in modo rapido ed esemplare è stata l’Italia, tramite la creazione di questo documento.
Si tratta di un lusinghiero primato per l’Italia: per la prima volta nel mondo, una Nazione ha deciso di darsi una ‘roadmap’ codificata, alla quale possono ispirarsi tutti le persone, le organizzazioni e le Istituzioni che a diverso titolo lavorano con l’obiettivo di contribuire a migliorare la salute delle madri e dei bambini.
La Carta dei diritti del bambino nato prematuro rappresenta un passo importante per fare riconoscere alle istituzioni i diritti inalienabili di un bambino che, nato prima del tempo, deve essere considerato una persona e come tale bisognosa di attenzioni e di cure.
La Carta è un decalogo dei diritti del bambino prematuro e della sua famiglia (e non solo dei genitori) e di conseguenza dei doveri degli ospedali e delle altre istituzioni e può essere suddivisa in 3 parti:
•    artt. 1 e 2: affermazioni di principi
•    artt. da 3 a 7 disciplinano la degenza in ospedale
•    artt. 8-10 riguardano il post ricovero
Tra gli aspetti più importanti della Carta c’è proprio il passaggio dalla concezione della medicina di curing (prestare cura) al caring (prendersi cura). Ci si pone tra gli obiettivi primari delle cure anche quello di alleviare il dolore e dare un ruolo attivo e centrale alla presenza dei genitori.
ASST Pavia riconosce i diritti del bambino prematuro e opera quotidianamente per renderli effettivi.

Martedì 17.11.2020 la facciata del Duomo di Vigevano sarà illuminata di lilla, per celebrare la giornata mondiale dei nati prematuri. L’iniziativa vede la collaborazione, ancora una volta, tra il Rotary Club Mede Vigevano e il reparto di Pediatria e di Neonatologia dell’Ospedale Civile di Vigevano. La facciata verrà illuminata dalle h.17:00 alle h.21:00.

18 Novembre | GIORNATA REGIONALE "LEGGERE FIN DA PICCOLI" - NATI PER LEGGERE LOMBARDIA

Cari genitori e cari bambini,

vogliamo essere un po' di aiuto per sostenervi in questo particolare momento di emergenza Covid. Siamo certi che ognuno di voi può trovare risorse nuove e speciali per affrontare la situazione e così vogliamo esservi accanto.
Vogliamo esservi accanto proponendovi qualche video, condividendo alcuni libri e alcune esperienze con i più piccoli.
 
Vi ricordiamo cari genitori che "leggere ad alta voce ai bambini fin dalla più tenera età è una attività molto coinvolgente e rafforza la relazione adulto-bambino. I pediatri indicano che la lettura condivisa durante i primi 3 anni di vita è la cosa più importante che i genitori possono fare per sostenere lo sviluppo cognitivo ed emotivo del bambino. Un bambino che riceve letture quotidiane acquisirà un vocabolario più ricco, avrà più immaginazione, si esprimerà meglio e sarà più curioso di scoprire il mondo".

Inoltre "leggere a bassa voce è piacevole, crea l'abitudine all'ascolto, aumenta la capacità di attenzione e accresce il desiderio di imparare a leggere quando il bambino sarà più grande".

La voce del genitore è magia per il bambino.
 
L'elemento che più conta è lo stare insieme e condividere la lettura in famiglia:

La lettura rafforza la relazione tra l’adulto e il bambino e facilita un processo di conoscenza reciproca importantissima per instaurare un dialogo e un confronto utili alla crescita globale del bambino. 

Il modo in cui un genitore si relaziona con il proprio bambino dipende da molti fattori ed ogni genitore cerca di fare del suo meglio, seguendo il proprio istinto per prendersi cura del suo bambino. Tra tutte le pratiche che si sono dimostrate efficaci sia a favorire una buona relazione tra genitore e bambino, sia a sviluppare specifiche funzioni mentali, c’è la lettura, l’attività di gran lunga più studiata nei suoi meccanismi e nei suoi effetti sul bambino.

Vi auguriamo buon divertimento e ci auguriamo di avervi presto nei nostri Consultori Familiari ASST Pavia.

► I Libri... Nati per Leggere
► Nati per Leggere... Gruppo i Cuccioli
► I Consultori familiari di ASST Pavia in collaborazione con l'Asilo Nido "Pupi solari " - Cava Manara (1/2)
► I Consultori familiari di ASST Pavia in collaborazione con l'Asilo Nido "Pupi solari " - Cava Manara (2/2)
► I Consultori familiari di ASST di Pavia con Biblioteca civico 17 - Mortara
► I Consultori familiari di ASST di Pavia in collaborazione con Asilo Nido "Pupi solari" Rivanazzano

Partecipazione del dott. Giansisto Garavelli al YOUTH ACROBATA WORLD

Youth Acrobata World e il dott GaravelliIl dott. Giansisto Garavelli, Dirigente Medico che opera presso il Servizio Dipendenze di Asst Pavia, è stato invitato in qualità di docente al corso di Formazione Youth Acrobata World, corso di avviamento al lavoro nell'ambito dello spettacolo dal vivo, in collaborazione con l'Università Iulm e sostenuto dal programma Erasmus+ della Commissione Europea. Detto progetto coinvolge artisti e aspiranti operatori del settore culturale provenienti dal Kenya, dalla Colombia e dall'Italia e si pone l’obiettivo di fornire ai partecipanti le basi per affrontare le sfide artistiche e imprenditoriali dello spettacolo dal vivo: dalla creazione del numero circense all'analisi dei mercati odierni, dalla comunicazione alla gestione della carriera. Il dott. Garavelli, che da anni collabora gratuitamente a favore della cura degli operatori del circo, ha ricevuto i sentiti ringraziamenti dal Direttore Scientifico di Youth Acrobata World, Alessandro Serena, con l’auspicio di future collaborazione a favore della preparazione di questi giovani futuri artisti circensi.

Concorso aperto per n. 10 posti di Assistente Amministrativo cat. C Comunicato dall'Ufficio Risorse Umane di Asst Pavia

Comunicato in merito al concorso per n. 10 posti di Assistente AmministrativoIl Direttore dell'UOC Risorse Umane di Asst Pavia, dott.ssa Giovanna Beatrice, ha diramato l'allegato comunicato in merito al Concorso per n. 10 posti di Assistente Amministrativo cat. C, in risposta alle numerose richieste di informazione che stanno pervenendo. LINK AL COMUNICATO

Documento: 
AllegatoDescrizione
Scarica il fileComunicato in merito al concorso per Assistente Amministrativo Cat C

Concorsi pubblici per il reclutamento di personale sanitario

ASST Pavia procede nel reclutamento di personale sanitario garantedo espletatamento di concorsi pubblici in condizioni di sicurezza,  negli ampi spazi della Cavallerizza del Castello di Vigevano.

La scorsa settimana si è concluso il concorso per Logopediste, con una graduatoria di 42 Candidati. Le prime sette verranno assunte in stabilizzazione di tempi determinati. La restante graduatoria sarà utile per ogni futura necessità.
Oggi ha preso avvio, sempre nella Cavallerizza del Castello di Vigevano, il concorso pubblico per Tecnici Sanitari di Laboratorio Biomedico - TSLB -. 80 i Candidati presenti. Domani si terrà la seconda prova d'esame e quindi gli orali.
Attorno al 20 novembre si terrà, con le medesime modalità, il concorso pubblico per Tecnici Sanitari di Radiologia Medica - TSRM -. Da segnalere, inoltre, i colloqui a distanza, già fissati in data 12 e 13 novembre 2020, con un numero di Infermieri superiore a 50, i quali hanno partecipato all'ultimo avviso pubblico di ASST. 

INAIL - aperture sede di Pavia

Dando applicazione alle disposizioni impartite con DPCM del 3/11/2020 e con Ordinanza del ministro della Salute del 4/11/2020 in tema di gestione dell’emergenza pandemica da SARS-COV-2, i servizi della sede di Pavia nel periodo 6 – 20 novembre 2020 avranno la seguente articolazione:

- sportello Sanitario:
aperto tutti i giorni dal lunedì al venerdì
esclusivamente per appuntamento da prendersi ai consueti recapiti:
telefonicamente ai numeri 0383.376292 e 0382.376201 (centralino)
per e-mail agli indirizzi pavia [at] inail.it - pavia [at] postacert.inail.itpavia-areamedica [at] inail.it
sul sito www.inail.it tramite l’applicativo “Agenda appuntamenti” (per utenti registrati)

- sportello Lavoratori e Aziende
attivi tutti i giorni dal lunedì al venerdì con orario dalle 9:00 alle 12:00
raggiungibili telefonicamente al numero 0382.376201 (centralino)
per e-mail agli indirizzi pavia [at] inail.it - pavia [at] postacert.inail.it
sul sito www.inail.it tramite l’applicativo “Agenda appuntamenti” (per utenti registrati)

Informazioni circa le pratiche di interesse possono essere acquisite presso:
- i recapiti indicati
- il Contact Center Inail al numero 06.6001 dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 18:00
- il canale di accesso telematico “Inail Risponde” raggiungibile dal www.inail.it
Restano, inoltre, sempre attivi al sito istituzionale www.inail.it gli accessi informatici diretti tramite gli applicativi dedicati con i quali reperire ogni informazione sia come utente generico che in qualità di utente registrato con accesso a informazioni personalizzate in base alla categoria di appartenenza (cittadino, intermediario, legale rappresentante/delegato d’azienda, ecc.) e di recuperare dai nostri archivi i dati relativi a precedenti richieste.

ATTIVAZIONE CONSULENZE INFETTIVOLOGICHE, PNEUMOLOGICHE E PEDIATRICHE PER LA GESTIONE DEI PAZIENTI AFFETTI DA COVID 19

Si comunica l’attivazione di consulenze infettivologiche, pneumologiche e pediatriche da parte di medici specialisti operanti nel territorio pavese, al fine di dare supporto a Medici di Medicina Generale e Pediatri di Libera Scelta, nella cura degli assistiti/ospiti tramite la possibilità di porre, agli specialistici sotto elencati, i vari quesiti per una gestione delle cure efficiente ed efficace dei pazienti affetti da Covid-19.

CONSULENZE PNEUMOLOGICHE:
UOC Pneumologia ospedale di Mortara (ASST Pavia) dalle ore 10.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 15.00
- Dott. Claudio Doria e mail: claudio_doria [at] asst-pavia.it tel 0384/204339
- Dott. Mario Pertosa email: mario_pertosa [at] asst-pavia.it tel 0384/204339
- Dott. Sara Surbone email: sara_surbone@asst-pavia tel 0384/204339

CONSULENZE PEDIATRICHE:
UOC Pediatria Ospedale di Vigevano (ASST Pavia) dalle ore 10.00 alle 12.00
- Dott.ssa Lidia Decembrino email: pediatria_vigevano [at] asst-pavia.it tel.0381/333242
UOC Pediatria Ospedale di Voghera (ASST Pavia) dalle ore 10.00 alle 12.00
- Dott. Carlo Fugini e mail: pediatria_voghera [at] asst-pavia.it tel 0383/695771

CONSULENZE INFETTIVOLOGICHE:
ASST PAVIA dal lunedì al venerdi dalle 10.00 alle 12.00
Dott. Giansisto Garavelli email giansisto_garavelli [at] asst-pavia.it tel 0383/695092
ASST PAVIA il venerdì dalle 10.00 alle 12.00
Dott. Assunta Lanza e mai: assunta_lanza [at] asst-pavia.it tel 0382/432301

NUOVO PRONTO SOCCORSO - OSPEDALE CIVILE DI VOGHERA

Il nuovo Pronto Soccorso sede di DEA di Voghera, i cui lavori sono stati ultimati nel novembre 2019, è stato collaudato, con esito positivo.

Il DEA di Voghera è localizzato al piano terreno del nuovo edificio, ed è il risultato di lavori finanziati con DGR X/1521/2014 (decreto approvazione progetto n. 2889/2015) per un importo di € 2.965.000,00.

L'opera, nel suo complesso, è funzionale al raggiungimento degli obiettivi, ovvero massima fruizione degli spazi ed adeguamento normativo in termini di accreditamento regionale, nel rispetto del quadro dei requisiti di un DEA. La struttura riflette quindi l'evoluzione del sistema sanitario di Regione Lombardia, orientata a potenziare i presidi territoriali, per garantire la continuità e l'integrazione dei servizi di assistenza.
La riduzione dei tempi di attesa al P.S. si coniuga con strutture che sono adeguate dal punto di vista ambientale, attivando sistemi efficienti di trattamento dei pazienti, come ad esempio percorsi affidati agli infermieri per alcune patologie e piccoli traumi (il fast truck è un percorso atto a migliorare il flusso), ma anche con una politica a monte del Pronto Soccorso e a valle del Pronto Soccorso stesso.
La localizzazione delle varie funzioni operative, di accettazione, di osservazione breve e di supporto è stata individuata per consentire la migliore fruibilità da parte dei cittadini, assicurando comfort, sensibilità, attenzione alla privacy e garantendo al personale sanitario lo svolgimento delle funzioni necessarie alla suddivisione di intensità di emergenza delle persone assistite.
Si è sviluppato un progetto che permette una ripartizione ideale delle funzioni, partendo dagli accessi, all'accettazione e al triage, passando successivamente per le sale di visita e emergenza, alle aree di osservazione breve, ai servizi del personale, con l'intento di sviluppare un modello che vede il paziente al centro, che segue l'intensità di cura indispensabile per tutelare la salute della persona.

L'area, complessivamente di mq. 1.100 circa, risulta composta da:

    • camera calda: area coperta e riscaldata di accesso diretto per mezzi e barellati, con punto di decontaminazione, portelloni automatici per ingresso automezzi e accesso diretto al triage;
    • ingresso deambulanti da galleria esterna semiprotetta, con spazio attesa davanti al triage, suddiviso in sala attesa adulti e bambini, con servizi igienici, con un'uscita per il fast track per codici bianchi, collegato direttamente alla galleria esterna;
    • spazio triage che è il primo contatto di tipo sanitario del cittadino con l'Ospedale, localizzato in prossimità degli ingressi per barellati e deambulanti, dotato di ambulatori e piccola area diagnosi veloce;
    • locale di bonifica, inteso come locale di decontaminazione di soggetti ritenuti a rischio, in contatto diretto con camera calda e zona triage;
    • area attesa post-triage per pazienti barellati, non barellati e accompagnatori, che permette ai pazienti una sosta il più confortevole possibile in attesa della visita medica;
    • locale di deposito per barelle e carrozzine;
    • locale per la gestione delle emergenze (Shock Room) posto in prossimità del triage, attrezzato per il lavoro contemporaneo di tre medici e quattro infermieri;
    • area per esami radiologici di emergenza;
    • locale per interventi urgenti di traumatologia;
    • ambulatorio per malati potenzialmente infettivi;

    ​ Sono presenti inoltre:
    • 4 ambulatori per visite mediche, uno dei quali attrezzato per contenere comportamenti aggressivi e potenzialmente dannosi nei confronti del personale sanitario e degli altri cittadini;
    • uno spazio attiguo ed in continuità con i box visita per l'osservazione breve, in area centrale, presidiato da personale sanitario con consolle per i comandi;
    • locali per medici e infermieri, con tisaneria, segreteria, archivio e amministrazione;
    • locali di diagnostica e refertazione;
    • deposito per materiale pulito;
    • deposito per materiale sporco;
    • servizi igienici per personale e per pazienti in area osservazione breve.

Il progetto è stato predisposto in osservanza alle normative emesse da Regione Lombardia ai fini dell'accreditamento, e delle linee guida ISPESL per gli interventi relativi alla sicurezza e all'igiene sui luoghi di lavoro.

Il Pronto Soccorso dell'Ospedale di Voghera, così come quello di Vigevano funzionano per i rispettivi Presidi Oltrepò e Lomellina come Ospedali definiti HUB rispetto agli altri più piccoli definiti Spoke (rispettivamente Broni-Stradella, Varzi per l'Oltrepo, Mede, Mortara, Casorate Primo per la Lomellina)
Gli Ospedali HUB sono dotati di molte UO specialistiche, diversamente dagli Spoke, quindi a Voghera affluiscono i casi più gravi, sia quelli trasportati direttamente dal 118, sia quelli trasferiti dagli Spoke. 
Il Pronto Soccorso DEA di Voghera era stato utilizzato, nella prima fase pandemica, come spazio di Terapia Intensiva per malati Covid.

In questa nuova e difficile fase di crisi, che sta colpendo la nostra regione, ASST Pavia mette a disposizione del territorio gli spazi e le strumentazioni del nuovo DEA, per rispondere ai bisogni sanitari acuti del territorio. Un contributo sicuramente prezioso, nella lotta contro il COVID-19, che si inserisce nello sforzo collettivo per gestire i contagi e la cura dei pazienti.

 

► GALLERIA FOTOGRAFICA

PRESENTAZIONE AMBULATORIO VIRTUALE PEDIATRICO E PROGETTO DRIVE THROUGH TAMPONI PRESSO L'OSPEDALE DI VARZI

Lunedì 2 novembre, alla presenza del Direttore Generale di ASST, dott. Michele Brait, ha avuto luogo, in modalità telematica, la presentazione del nuovo Ambulatorio virtuale Pediatrico e del progetto “Drive through tamponi” implementati presso l’Ospedale di Varzi per venire incontro alle nuove esigenze emerse dall’emergenza COVID-19.

Il nuovo ambulatorio virtuale di Pediatria prevede l'utilizzo di un dispositivo, chiamato TytoPro, che permette di condurre un esame completo sui pazienti pediatrici con i dati raccolti da remoto tramite i genitori, oppure un operatore sanitario.
Le visite potranno essere effettuate in due diverse modalità:
• consulto in diretta online con un Medico, che valuta a distanza i dati ricavabili dall'utilizzo del dispositivo;
• registrazione ed invio da remoto degli esami ad un Medico, che analizza in seguito i dati trasmessi.
Il dispositivo Tyto permette di acquisire e trasmettere esami su polmoni, cuore, frequenza cardiaca, temperatura corporea, orecchie (collegando un otoscopico al dispositivo), gola (acquisendo l'immagine della faringe mediante la telecamera integrata nel dispositivo) e cute (sempre attraverso la telecamera integrata). Durante l'esecuzione degli esami di cuore e polmoni è possibile utilizzare le cuffie per verificare in tempo reale il segnale durante la registrazione. Dunque, l'utilizzo di questo dispositivo trova applicazione su pazienti con patologia respiratoria acuta, neonati/lattanti per valutazione ittero cutaneo e pazienti che necessitano follow up post dimissione, permettendo in questo modo di ridurre gli accessi in ambito ospedaliero.
Il dispositivo prevede, inoltre, l’utilizzo dell'apposita app, chiamata TytoApp, che può essere installata su tablet o dispositivo mobile.
L’attivazione del nuovo ambulatorio pediatrico virtuale va ad integrarsi con l'attività della Divisione Pediatria di Voghera che, oltre al ricovero per diagnosi e cure per bambini da 0 -14 anni affetti da patologie medico – chirurgiche, eroga prestazione ambulatoriali multispecialistiche (ambulatori di neonatologia, gastroenterologia, allergologia, nefrologia, reumatologia, cardiologia, ecografia cardiologica e internistica), nonchèattività di consulenza per il Pronto Soccorso, che invia, dopo triage, i pazienti in Pediatria dove esiste anche la possibilità di utilizzare l'Osservazione Breve finalizzata al trattamento di quei casi che, pur non avendo necessità di ricovero, non siano inquadrabili con la sola visita di Pronto Soccorso. Alla Divisione Pediatria è allegata, inoltre, la Nursery in cui vengono ospitati i neonati.   ► Galleria 

 

Da martedì 3 novembre sarà anche attivata, presso il Presidio Ospedaliero di Varzi l’esecuzione di tamponi naso faringei in modalità Drive through.
Ci saranno inizialmente due sedute settimanali il martedì e il giovedì dalle ore 8:30 alle ore 10:30; l’accesso avverrà solo mediante prenotazione, effettuabile telefonicamente dal lunedì al venerdì tra le ore 09:00 e le ore 12:00 al numero del Laboratorio Analisi:  0383 547235
Al momento della prenotazione all'utente verranno chiesti, oltre ai dati anagrafici, il codice fiscale, un recapito telefonico ed un’email per eventuali comunicazioni, oltre al codice impegnativa per poter procedere con la preaccettazione. L’utente sarà, inoltre, invitato a scaricare e compilare il modulo per il consenso del trattamento dei dati personali, dal sito ASST Pavia, che dovrà consegnare al momento dell’esecuzione del tampone.
Al punto di sosta per l’esecuzione del tampone l'utente dovrà presentarsi con tessera sanitaria e documento d’identità da esibire al medico per opportuna identificazione e con impegnativa da consegnare per concludere la parte amministrativa.
La consegna dei referti avverrà attraverso il Fascicolo Sanitario Elettronico; qualora non ancora in possesso delle credenziali per accedere al suddetto fascicolo è possibile usufruire del servizio temporaneo di consultazione online dei referti tamponi COVID–19 con accesso facilitato dal sito di ASST Pavia alla voce “consulta il referto Covid online”, previo rilascio del consenso al trattamento dei dati personali.
Solo per coloro che non avranno possibilità di accedere al referto informatico, lo stesso sarà messo a disposizione in formato cartaceo, ritirabile presso la portineria dell’Ospedale di Varzi.
All’interno del presidio sarà opportunamente segnalato il percorso da seguire, con indicazione “Tamponi COVID-19”.
Il percorso identificato si snoda su una strada all'interno del perimetro dell'ospedale ed è pensato in modo che sia a senso unico, con ingresso da una parte e uscita dall’altra, evitando qualsiasi manovra delle auto.
L’attivazione di questo punto di esecuzione dei tamponi rappresenta per la popolazione della Comunità Montana un riferimento di prossimità che facilita, in particolare, i pazienti cronici e fragili.

 

Attività di prelievo presso ambulatorio di Santa Maria della Versa a partire dal 3/11

Attività di prelievo presso ambulatorio di Santa Maria della Versa a partire dal 3/11

Giorni di apertura centro prelievi:

  • martedì e venerdì dalle ore 8.00 alle ore 9.30

Per accedere al punto prelievi è  obbligatoria la prenotazione. Gli utenti devono chiamare dal lunedì a venerdì dalle 10 alle 12.30 il seguente numero:  0385-582279 (Laboratorio Analisi di Stradella)
Gli utenti possono accedere alla struttura solo se dotati di mascherina e con temperatura corporea inferiore a 37,5°.
 All’atto della prenotazione gli utenti devono specificare la sede in cui effettuano il prelievo (specificare S. Maria della Versa).
Il personale del laboratorio di Stradella comunica telefonicamente l'importo del ticket al paziente e indica le modalità di pagamento.

I referti potranno essere ritirati, a seconda di quanto indicato dal paziente al momento del prelievo, presso la reception di Stradella dalle ore 9 alle ore 19  dei giorni feriali oppure  presso il punto prelievi di Santa Maria della Versa il martedì e il venerdì dalle 9,30 alle 10,30.

Il ticket o la fattura per gli utenti non esenti o con esenzione E15 potrà essere pagato presso le casse automatiche (punti grigi) dell'Ospedale di Broni-Stradella oppure mediante bonifico bancario (coordinate bancarie: AZIENDA SOCIO- SANITARIA TERRITORIALE (ASST) DI PAVIA - IBAN: IT87D0311111300000000046463 - causale:Punto Prelievi Santa Maria della Versa – data del prelievo - Nome e Cognome del paziente).

‘The Covid dilemma’: al via la nuova campagna di comunicazione di Regione Lombardia

Campagna di comunicazione di RL Covid dilemmaSi chiama ‘The Covid dilemma’ la nuova campagna di Regione Lombardia, un’azione innovativa e diretta. Obiettivo principale, la corretta diffusione di informazioni utili ai cittadini. Con il claim: ‘La scelta è tua, ma le conseguenze riguardano tutti noi. Aiutaci a contenere la diffusione del Coronavirus, prima che sia troppo tardi’. Un chiaro riferimento alla libertà individuale legata a doppio filo con la responsabilità morale e materiale nei confronti della collettività e del primario bene comune. Ovvero la salute di tutti i cittadini. (Per saperne di più)

 

 

   

VOGHERA, UOSD ENDOSCOPIA DIGESTIVA | IL PRIMO STRUMENTO DI INTELLIGENZA ARTIFICIALE ACQUISITO DA STRUTTURA PUBBLICA IN EUROPA CON TECNOLOGIA CADEYE - FUJIFILM

 

Conferenza Stampa Acquisizione da parte di ASST della tecnologia CADEYE

20.10.2020 | Sala Consiliare Ospedale Civile di Voghera

Durante la Conferenza Stampa trasmessa in diretta streaming, mediante la piattaforma SeeLearn di Fujifilm, il Direttore Generale di ASST Pavia, dott. Michele Brait, ha presentato l'acquisizione, da parte dell'azienda, della prima installazione al mondo della tecnologia CADEYE, che andrà a segnare una svolta significativa nella diagnostica endoscopica effettuata presso l'UOSD di Endoscopia Digestiva diretta dalla dott.ssa Costanza Alvisi. Il cancro del colon-retto è la seconda causa di morte per cancro nei paesi occidentali. Lo screening organizzato con il primo livello (sangue occulto fecale) identifica i casi positivi da inviare al secondo livello, la colonscopia, che è la vera arma efficace per la prevenzione del tumore del colon retto.  I vertici aziendali esprimono grande soddisfazione e così pure la dott.ssa Alvisi, in prima linea nella battaglia contro il tumore del colon retto. CADEYE è un sistema di deep learning che lavora in sinergia con il colonscopio e che in tempo reale è in grado di identificare istantaneamente e con elevata precisione immagini sospette per polipi, supportando in questo modo il lavoro del medico. Per saperne di più

 

► LINK AL SERVIZIO DI TELEPAVIA

 

 

SERVIZIO ONLINE PER LA CONSULTAZIONE DEI REFERTI DEI TAMPONI COVID-19

Il servizio  permette di visualizzare e scaricare il referto relativo all’ultimo tampone per COVID-19, tuo e dei tuoi familiari.
Ricordiamo che il servizio è attivo limitatamente al periodo dell’emergenza COVID-19, ai sensi dell’art. 17 bis del DL n. 18 del 17.03.2020, convertito in L. n. 27 del 24.04.2020. 
Al momento della prenotazione o dell’esecuzione del tampone viene, inoltre, presentata l’informativa relativa al trattamento dei dati personali e richiesto il consenso dell’interessato, ai sensi dell’art. 9, par. 2, lett. a) del Regolamento UE 2016/679. L’informativa è consultabile anche da link dedicato in fase di inserimento dati.

Per visualizzare il referto dell’esame per COVID-19, occorre:
    • inserire il Codice Fiscale dell’interessato;
    • le ultime cinque cifre della tessera sanitaria (TS-CNS) dell’interessato;
    • il numero di telefono cellulare del richiedente (il richiedente può non essere l’interessato, se ad esempio stai richiedendo di vedere l’esito del tampone per tuo figlio o un tuo familiare);
    • mettere un segno di spunta nella casella del captcha di google;
    • dichiarare di aver letto l’informativa al trattamento dei dati del servizio mettendo un segno di spunta nella relativa casella di selezione.
    • inserire il codice di 4 cifre per la validazione del numero di cellulare comunicato; se il cellulare risulta già validato in collegamento al Codice Fiscale questo passaggio può non essere richiesto.
    • inserire il codice di accesso temporaneo di 6 cifre con validità 3 minuti, che permette di accedere al servizio e clicca il pulsante Avanti.
Dopo aver acceduto alla pagina di consultazione usa l’icona Scarica per salvare il documento sul tuo computer.

Quali esiti sono visibili?
È possibile visualizzare e scaricare, per un tempo limitato di quindici giorni, il referto relativo all’ultimo tampone Covid-19 eseguito.
Importante: il referto del secondo tampone di controllo, verrà sovrascritto al primo. 
Oltre il termine di quindici giorni, oppure nel caso in cui il referto del secondo tampone si sia sovrascritto al primo, il referto sarà consultabile sul Fascicolo Sanitario, previa autenticazione con SPID, CIE, CNS o OTP, nella sezione ESITI ESAMI COVID-19 (limitatamente al periodo dell’emergenza COVID) e sempre nella sezione REFERTI.
Scopri come accedere al Fascicolo Sanitario di Regione Lombardia.

Cosa fare se non vedo il referto?
Verifica presso la struttura sanitaria in cui hai eseguito il tampone che il referto sia già disponibile e sia stato pubblicato.

Nota Bene: I tamponi effettuati presso le strutture private potrebbero non essere disponibili.
 

Rinnovo automatico delle esenzioni per patologia e proroga della scadenza delle autocertificazioni relative al diritto all’esenzione per reddito dal ticket sanitario 

  La DGR n. 3615 del 28/09/2020 prevede la proroga al 12 gennaio 2021, ovvero a 90 giorni oltre l’attuale data di fine dell’emergenza  COVID, la scadenza di tutte le autocertificazioni relative al diritto all’esenzione per reddito dal ticket sanitario in scadenza al 30 settembre 2020, al fine consentire ai cittadini di  procedere al rinnovo delle esenzioni in un arco temporale che possa garantire il distanziamento  nell’accesso agli sportelli e un’affluenza più limitata agli stessi, ferma restando la sussistenza del diritto all’esenzione.
Si precisa inoltre che rimane comunque onere e responsabilità del cittadino comunicare tempestivamente all’ASST di competenza territoriale, anche in un momento antecedente alla scadenza di cui sopra, l’eventuale perdita dei requisiti del diritto di esenzione autocertificato, chiedendo la revoca dell’attestato di esenzione.

Si ricorda infine che, al fine di agevolare i cittadini ed evitare code agli sportelli, gli aventi diritto possono provvedere al rinnovo delle esenzioni E02, E12, E13 ed E30 e E40 (che non rientrano nei rinnovi automatici effettuati dal MEF), tramite autocertificzione, anche prima della scadenza. 
Al riguardo si precisa che:
➢ le esenzioni in scadenza al 31 marzo e non ancora scadute, possono essere rinnovate anticipatamente a partire dal 1 gennaio dell’anno di scadenza;
➢ le esenzioni E30 ed E40, che non sono state certificate da MEF e che sono state rinnovate automaticamente da Regione Lombardia con scadenza al 31/03/2021, 
potranno essere rinnovate a partire dal 1/1/2021.

 

OBESITY DAY 2020

Il 10 Ottobre 2020 si terrà la ventesima edizione dell’Obesity Day , ovvero l’annuale giornata dedicata alla sensibilizzazione della popolazione sull’obesità promossa dalla Fondazione ADI (Associazione italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica).

Quest’anno la giornata si svolgerà in modalità inusuale, infatti mancherà l’abituale e tradizionale contatto diretto con la popolazione a causa delle restrizioni indotte dall’epidemia COVID-19, ma possiamo essere vicini alla popolazione attraverso l’invito rivolto a tutta la popolazione a partecipare ad un Live Webinar che si terrà sabato 10 Ottobre alle ore 15,00 avente come tema l’obesità. 
Inoltre, durante il periodo di lockdown la Fondazione ADI ha elaborato un questionario dal titolo “Il tuo stile di vita domiciliare ai tempi delle restrizione da epidemia COVID-19” da somministrare, in modalità anonima, alla persone affette da obesità  indagando il vissuto della persona soprattutto sugli effetti emotivi, nutrizionali e sull’attività fisica. I nostri centri Obesity Day (Ospedale Civile di Vigevano ed Ospedale Civile di Voghera) hanno aderito a tale campagna intervistando circa 80 pazienti.

I risultati di alcune delle domande più significative sono riportate nella tabella seguente:

 

GIORNATA MONDIALE DELLA SALUTE MENTALE

Giornata mondiale della salute mentale 2020"La salute mentale per tutti" | In occasione della Giornata Mondiale della Salute Mentale, il Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze, diretto dal Prof. Pierluigi Politi, organizza una serie di eventi di sensibilizzazione sull'importanza della salute mentale psichica di tutti noi, soprattutto in un momento in cui gli eventi drammatici legati alla pandemia COVID hanno esposto estese fasce della popolazione a maggiori quote di stress. In particolare, il dott. Giovanni Migliarese, Direttore dell'UOC Psichiatria 59 - Lomellina, segnala che, presso i servizi territoriali del DSMD verrà effettuata, venerdì 09 ottobre 2020, al mattino una giornata "Porte aperte ai CPS" presso le sedi di Vigevano, Pavia e Voghera, dove la popolazione potrà ottenere informazioni sull'organizzazione dei servizi psichiatrici del territorio, la carta della salute mentale e potrà chiedere informazioni al personale sulle terapie disponibili e le principali patologie psichiche. Inoltre, presso l'Unità Operativa di Psichiatria Lomellina avranno luogo due eventi a cui parteciperanno i nostri utenti:

  • un "Aperitivo della Salute Mentale", con gli utenti del Centro Riabilitativo di alta Assistenza CRA di Vigevano, la sera del 9 ottobre 2020; 
  • sempre nella giornata di venerdì 09 ottobre, le persone che afferiscono alle abituali attività riabilitative, parteciperanno all'iniziativa organizzata dalla Associazione Centro Arte e Cultura "La Fucina di San Rocco" APS di Mede, con la pittura di 10 panchine presso il Parco Giochi di Mede, sotto la direzione artistica di Ale Puro, artista vigevanese che già ha partecipato e diretto la realizzazione del Murales sul CPS di Via S. Pellico 3 a Mede.
  • un "Aperitivo della Salute Mentale", con gli utenti del Centro Riabilitativo di alta Assistenza CRA di Casteggio, alle h. 11:30, presso l'ampio spazio esterno del Bar Ponte Romano di Casteggio, garantendo ogni misura di sicurezza.

Queste opere di sensibilizzazione al tema della salute mentale sono importanti per segnalare l'importanza di tutelare la salute psichica di tutti noi, con un'ottica che unisca in un continuum sia interventi di tipo preventivo che interventi su persone sofferenti, che meritano di ottenere interventi idonei e di poter essere pienamente reinseriti nella società.

"Gli incontri del Martedì" al Civico 17 Mortara, Biblioteca comunale

CORSI E PERCORSI CON IL CONSULTORIO FAMILIARE Mortara 06.10.2020 h. 16:00Martedì 6 ottobre 2020 dalle h.16:00 | Proseguono gli incontri organizzati dall'UOS Prevenzione Socio Sanitaria Territoriale Sussidiarietà e Sostegno alla Famiglia, a cura dei Consultori Familiari.

L'incontro di martedì, intitolato "Il corpo racconta", propone un viaggio nell'universo femminile, alla scoporta de corpo e dei suoi messaggi, allo scopo di acquisire visioni positive della femminilità, il valore della trasmissione della vita, la bellezza di crescere donne forti. Interverranno la Ginecologa, dott.ssa Valeria Martinelli Ginecologa e l'Ostetrica, Patrizia Umana.