Whistleblowing - Regolamento per l'attuazione degli adempimenti e delle misure di tutela del dipendente che segnala illeciti

In ottemperanza a quanto previsto dall’art. 54 bis del decreto legislativo n.165/2001, così come modificato dalla legge n.190/2012 e dalla legge n. 179/2017, l’ASST di Pavia tutela il dipendente che segnala irregolarità e possibili episodi di corruzione inerenti all’attività dell’Azienda medesima sia garantendo la dovuta riservatezza circa l'identità del Segnalante sia promuovendo misure atte a prevenire fenomeni di discriminazione nei confronti di coloro che effettuano segnalazioni.

Le tutele anzidette non si applicano nei casi in cui sia configurabile una responsabilità a titolo di calunnia e di diffamazione ai sensi delle disposizioni del codice penale o dell’art. 2043 del codice civile.

Le segnalazioni possono essere effettuate mediante la compilazione del modulo riportato in calce. Il modulo, adeguatamente compilato, dovrà essere sottoscritto dal Segnalante ed inoltrato al Responsabile per la Prevenzione della Corruzione.

Al fine di  garantire il diritto di riservatezza del Segnalante, si raccomanda di inoltrare le segnalazioni con una delle seguenti modalità:

a) mediante invio, all’indirizzo di posta elettronica a tal fine appositamente attivato, anticorruzione [at] asst-pavia.it ;

b) verbalmente, mediante dichiarazione rilasciata e riportata a verbale, previo appuntamento con il Responsabile per la Prevenzione della Corruzione (tel. 0383 695575);

c) l’ASST di Pavia ha aderito al progetto WhistleblowingPA di Transparency International Italia e del Centro Hermes per la Trasparenza e i Diritti Umani e Digitali e ha adottato la piattaforma informatica prevista per adempiere agli obblighi normativi e in quanto ritiene importante dotarsi di uno strumento sicuro per le segnalazioni.  

Le caratteristiche di questa modalità di segnalazione sono le seguenti:
la segnalazione viene fatta attraverso la compilazione di un questionario e può essere inviata in forma anonima. Se anonima, sarà presa in carico solo se adeguatamente circostanziata;
la segnalazione viene ricevuta dal Responsabile per la Prevenzione della Corruzione (RPC) e da lui gestita mantenendo il dovere di confidenzialità nei confronti del segnalante;
nel momento dell’invio della segnalazione, il segnalante riceve un codice numerico di 16 cifre che deve conservare per poter accedere nuovamente alla segnalazione, verificare la risposta dell’RPC e dialogare rispondendo a richieste di chiarimenti o approfondimenti;
la segnalazione può essere fatta da qualsiasi dispositivo digitale (pc, tablet, smartphone) sia dall’interno dell’ente che dal suo esterno. La tutela dell’anonimato è garantita in ogni circostanza.

Le segnalazioni possono essere inviate all’indirizzo web https://asstpavia.whistleblowing.it/

L'Azienda prenderà in considerazione segnalazioni anonime solo se sufficientemente circostanziate e con l’indicazione di precisi elementi fattuali.

IL RESPONSABILE PER LA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE

Dott.ssa Milena Aramini

Documento: 
AllegatoDescrizione
Scarica il fileRegolamento per l'attuazione degli adempimenti e delle misure di tutela del dipendente che segnala illeciti (Whistleblower)
Scarica il fileModulo di segnalazione