TESSERE SANITARIE SENZA MICROCHIP: AVVERTENZE

In considerazione della crisi mondiale relativa alla produzione dei microchip, una parte di assistiti del SSR hanno già ricevuto o stanno per ricevere nuove Tessere Sanitarie (TS) senza microchip. Come conseguenza, queste nuove TS non potranno essere utilizzate dai medici specialisti delle strutture sanitarie, in fase prescrittiva, per identificare il cittadino e consultarne le eventuali esenzioni.

Nulla cambia invece per i MMG, PLS, medici incaricati e per gli specialisti che hanno in cura l’assistito, nell’ambito della Presa in Carico, che accedono in consultazione ai dati di esenzione dell’assistito senza limitazioni.

Per i casi in cui l’attestato di esenzione non fosse disponibile (ad. esempio, nel caso di attribuzione automatica delle esenzioni per reddito oppure nel caso in cui l’attestato di esenzione sia stato smarrito), si ricorda che il SISS garantisce comunque in fase prescrittiva il controllo della validità dell’esenzione, eventualmente impedendo l’emissione della ricetta.

 

Per mitigare eventuali impatti sull’attività prescrittiva dei medici specialisti che operano al di fuori della Presa in Carico, si invitano, pertanto, i cittadini, a presentarsi presso gli ambulatori muniti di attestato cartaceo di esenzione.