News dall'Azienda Socio-Sanitaria Territoriale

COME CONTRASTARE I CAMBIAMENTI DEGLI STILI DI VITA LEGATI AL CORONAVIRUS SARS-COV-2

La diffusione dell’infezione da Coronavirus Sars-CoV-2 ha determinato l’insorgenza di misure di contenimento inducendo nella popolazione un significativo cambiamento degli stili di vita, sopratutto legati all’attività motoria, delle abitudini alimentari e  delle abitudini voluttuarie (fumo ed alcol).

In che modo puoi contrastare gli stili di vita scorretti?

Innanzitutto dovresti seguire quotidianamente una corretta alimentazione, ovvero dovresti prestare attenzione sia alla quantità sia alla qualità dei cibi che porti a tavola. 
Pertanto, cerca di seguire questi consigli:
    • bevi almeno 8-10 bicchieri di acqua al giorno (circa 1,5 l/die);
    • varia la tua alimentazione consumando alimenti appartenenti a tutti i gruppi alimentari e all’interno dello stesso gruppo alterna i cibi (es. cambia il colore della frutta e della verdura, varia il tipo di cereale…);
    • limita l’uso del sale da cucina, dadi ed estratti per brodo. Per insaporire gli alimenti utilizza le spezie e le erbe aromatiche;
    • limita l’apporto di zucchero e riduci il consumo di bevande zuccherate, succhi di frutta e dolci;
    • consuma alimenti ricchi di fibre (frutta, verdura, legumi e cereali integrali);
    • fraziona i pasti durante la giornata e non saltare i pasti. Ricordati, inoltre, che il consumo del pasto è un momento di convivialità e di aggregazione con la famiglia;
    • consuma almeno 5 porzioni di frutta e di verdura al giorno;
    • ogni giorno assumi cereali (pane, pasta, riso, orzo, farro) preferibilmente integrali;
    • assumi pesce, fresco o surgelato, almeno 2-3 volte la settimana, evitando di consumare pesce panato e/o fritto;
    • prediligi la carne bianca rispetto a quella rossa;
    • includi nella tua dieta il consumo di legumi (fagioli, lenticchie, ceci, piselli, fave). Ricordati che vanno considerati come secondo piatto, assumili insieme ad un cereale per formare un “piatto  unico”;
    • presta attenzione alla frequenza di consumo di formaggi e salumi, ricordati che costituiscono un secondo piatto e non una "aggiunta. E' preferibile non consumarli più di 2 volte la settimana;
    • come condimento, uso l’olio extra vergine d'oliva o l’olio di oliva o di semi di mais o di soia o di girasole, preferibilmente a crudo sugli alimenti. Evita i grassi animali (burro, strutto);
    • come metodi di cottura privilegia quello a vapore, alla piastra, al cartoccio, al forno e limita i fritti;
    • attenzione all’alcol, ricordati che non è un nutriente. Non bere alcolici a digiuno, durante le ore di lavoro o se devi guidare. Se dovessi bere limita le quantità in base all’Unità Alcolica considerata a basso rischio.
Di fondamentale importanza è anche l’attività fisica, intesa come 150 minuti alla settimana di attività fisica aerobica moderata o 75 minuti alla settimana di attività vigorosa. Anche se non puoi andare in bicicletta, in piscina, in palestra, correre nei parchi e giocare all’aria aperta puoi sempre pianificare la tua attività fisica giornaliera e ridurre la sedentarietà.  Ad esempio puoi usare le scale, giocare con i tuoi figli, ballare, camminare mentre parli al telefono, fare esercizi a corpo libero, saltare la corda, correre sul posto o seguire “video tutorial” prodotti da fonti verificate ed istituzionali disponibili gratuitamente on-line.
Inoltre, ricordati di esporti al sole (balcone, finestra, giardino) per almeno 10-15 minuti al giorno per favorire la sintesi di vitamina D, fondamentale per rafforzare le ossa e prevenire l’osteoporosi.
Infine, cerca di smettere di fumare, in quanto il fumo attivo e passivo nuoce gravemente alla salute e favorisce le infezioni respiratorie.

Per ulteriori informazioni 
    • https://www.epicentro.iss.it/coronavirus/sars-cov-2-stili-vita 
    • https://www.who.int/news-room/q-a-detail/be-active-during-covid-19 
    • https://piccolipiuinforma.it/saperi-piu-attivi/ 
    • http://www.euro.who.int/en/health-topics/health-emergencies/coronavirus-...
    • https://ofad.iss.it/ 
    • https://tobaccoendgame.it/
 

NATI PER LEGGERE - INIZIATIVE DURANTE L'EMERGENZA COVID

Regione Lombardia ha promosso la realizzazione del modello: “La sua storia comincia dalle tue parole. Leggere Insieme, crescere insieme”. La lettura precoce di qualità, se sperimentata con regolarità contribuisce nel bambino a migliorare il linguaggio, arricchendo il vocabolario e la capacità di esprimere pensieri ed emozioni, ampliare i tempi di attenzione, educare all’ascolto, permettere di creare immagini mentali autonome, stimolare il desiderio di imparare a leggere autonomamente.
Leggere ad alta voce ai bambini piccoli ha inoltre una valenza emotiva forte: è un’attività molto coinvolgente sia per i genitori, familiari, lettori, che per i bambini; infatti è ricca di scambi emotivi e contribuisce a rafforzare la relazione adulto-bambino."

Per questo motivo i Consultori Familiari della Provincia di Pavia leggono CON VOI e PER VOI!

Si è ritenuto utile sostituire gli interventi di Nati per Leggere, solitamente effettuati presso le nostre sedi consultoriali, con specifici video a tema, quì pubblicati:

Nati per Leggere - Il mostro delle emozioni
Nati per Leggere - La balena della tempesta
Nati per Leggere - Il bruco molto affamato
Nati per Leggere - Un colore tutto mio
Nati per Leggere - Il lupo che entrava nelle fiabe

Nati per Leggere - Posso guardare nel tuo pannolino?

Nati per Leggere - Il Gruffalò

Nati per Leggere - Coccodrillo senza denti

Nati per Leggere - La Zattera

Nati per Leggere - Scacciabua

Nati per Leggere - Max e il vasino

 

Informativa cambio fornitore consegna a domicilio di pannoloni (ausili ad assorbenza per incontinenza)

Dal 1 maggio 2020 per i pazienti assistiti dall’ASST di Pavia la consegna al domicilio dei pannoloni (ausili ad assorbenza per incontinenza) sarà effettuata da un nuovo fornitore (Ditta Serenity S.p.a).

Per informazioni sulle consegne è possibile contattare il numero verde della ditta Serenity:   800.761316    (da lunedì a venerdì: 8.00-13.00 / 14.00-17.00)

Riferimenti ambulatori presidi/ausili ASST di Pavia:
- Territorio Pavese: ambulatorio_protesica_pavese [at] asst-pavia.it – 0382/432448, 0382 432626
- Territorio Oltrepo: ambulatorio_protesica_oltrepo [at] asst-pavia.it - 0383/695512, 0383/695236
- Territorio Lomellina: ambulatorio_protesica_lomellina [at] asst-pavia.it - 0381/333546

CAPPUCCETTO ROSSO | ASSOCIAZIONE ECCENTRICI DADARÒ

La compagnia Associazione Eccentrici Dadarò lavora nell'ambito del Teatro per l'Infanzia e le nuove generazioni dal 1997.

In questo momento più che mai difficile, desiderano regalare ai bambini dei reparti il racconto di fiabe attraverso la voce e le immagini dei loro attori.

► [Cappuccetto Rosso - Video]

RESTARE A CASA CON IL NEONATO

Società italiana neonatologiaI consigli della Società Italiana di Neonatologia per affrontare l'isolamento da Coronavirus con un neonato.

 

► MATERIALE INFORMATIVO

► NASCERE SICURI AI TEMPI DEL COVID-19 [video]

 

SPORTELLO TELEFONICO DI ASCOLTO - GIOCO D'AZZARDO PATOLOGICO

Nell'attuale situazione di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, lo sportello di ascolto per i giocatori d’azzardo patologici e i loro familiari, già attivo il sabato presso l'Ospedale Civile di Voghera, sarà sostituito da un servizio di consulenza telefonica fino a nuove disposizioni.
Le operatrici saranno a disposizione offrendo continuità di servizio telefonico, pertanto l’attività di sportello di ascolto ludopatia resterà attiva secondo le modalità espresse nella locandina qui pubblicata.

 

► LOCANDINA GAP

Comunicazione all'utenza

Si comunica che a decorrere dalle ore 15 del 17 aprile e sino alle ore 8 di domenica 19 Aprile, l'attività presso la UOC di Medicina Interna dell'Ospedale San Martino di Mede, sarà temporaneamente sospesa per interventi di risanamento.
 
A far tempo dalle ore 8 del 19 aprile, il reparto non sarà più da considerarsi reparto COVID ma reparto di Medicina Interna.

Contributo mutui prima casa e contributo e-learning

Regione Lombardia, Delibera n.XI/2999 del 30.03.2020, ha emanato  due nuove tipologie di contributi economici come misure emergenziali Covid 19 con uno specifico focus per minori e famiglie. L'emergenza sanitaria ed economica sta portando con sé emergenze sociali ed educative con le quali le famiglie, le comunità e i servizi hanno già iniziato a fare i conti. Le famiglie lombarde, in particolare quelle con figli minori, si sono trovate a fronteggiare numerose spese impreviste e un’estrema difficoltà di liquidità, specialmente laddove i componenti del nucleo familiare stiano vivendo situazioni di temporanea difficoltà lavorativa legata all’emergenza destinata ad incidere negativamente sul reddito complessivo del nucleo familiare.
 
Le due tipologie di contributi non  sono cumulabili tra di loro:
 
- Contributo mutui prima casa: contributo straordinario una tantum pari ad euro 500,00 ad ogni nucleo familiare con almeno un figlio di età minore o uguale a 16 anni.
- Contributo e-learning: contributo straordinario una tantum pari all’80% delle spesa sostenute fino ad un massimo di euro 500,00 per ogni nucleo familiare con almeno un figlio di età compresa tra 6 anni e minore o uguale a 16 anni per l’acquisto della strumentazione tecnologica necessaria alla didattica on line (pc fisso o portatile o tablet con microfono e fotocamera).
Soggetti attuatori sono gli enti capofila degli Ambiti territoriali o, in alternativa, un altro Comune di ambito delegato o altro ente strumentale, ad esempio le aziende speciali consortili. Gli Ambiti territoriali hanno compiti di istruttoria e validazione delle domande presentate attraverso il sistema bandi on line dalle famiglie e di liquidazione del contributo ai cittadini."

 

► Volantino pacchetto famiglia

Pagine