In primo piano

Fondazione OndaIn occasione della conferenza stampa di apertura del Congresso nazionale di Onda,l'Osservatorio vuole conoscere, tramite questionario, come e se le persone rispettano le indicazioni del proprio medico riguardo all’assunzione del farmaco prescritto e se l’emergenza sanitaria da Covid-19 ha avuto un qualche impatto sulla compliance.

> LINK AL QUESTIONARIO

Venerdì 19 giugno, presso l'Ospedale Civile di Voghera, si è tenuta la cerimonia di donazione di un ventilatore polmonare, del valore di 9.000€, da parte del Lions Club.
La consegna è avvenuta per mano del Governatore Angelo Chiesa alla presenza del Direttore Generale Dott. Michele Brait e del Direttore del reparto di Rianimazione, Dott. Maurizio Raimondi.
Alla cerimonia ha partecipato anche l'Assessore al Welfare di Regione Lombardia, l'Avv.to Giulio Gallera.

“La grande preparazione e devozione dei nostri medici, infermieri e scienziati ha permesso di salvare un numero incalcolabile di persone. Alcuni di questi silenziosi eroi lavorano qui, presso l’ospedale di Voghera: ecco perché, grazie alla collaborazione della Fondazione Lions Club International, il Distretto ha deciso di donare un ventilatore polmonare a questa struttura.”

 -Queste le parole del Governatore dei Lions Angelo Chiesa, al momento della donazione -

 

Galleria fotografica dell'evento

 

Regione Lombardia ha promosso la realizzazione del modello: “La sua storia comincia dalle tue parole. Leggere Insieme, crescere insieme”. La lettura precoce di qualità, se sperimentata con regolarità contribuisce nel bambino a migliorare il linguaggio, arricchendo il vocabolario e la capacità di esprimere pensieri ed emozioni, ampliare i tempi di attenzione, educare all’ascolto, permettere di creare immagini mentali autonome, stimolare il desiderio di imparare a leggere autonomamente.
Leggere ad alta voce ai bambini piccoli ha inoltre una valenza emotiva forte: è un’attività molto coinvolgente sia per i genitori, familiari, lettori, che per i bambini; infatti è ricca di scambi emotivi e contribuisce a rafforzare la relazione adulto-bambino."

Per questo motivo i Consultori Familiari della Provincia di Pavia leggono CON VOI e PER VOI!

Si è ritenuto utile sostituire gli interventi di Nati per Leggere, solitamente effettuati presso le nostre sedi consultoriali, con specifici video a tema, quì pubblicati:

Nati per Leggere - Il mostro delle emozioni
Nati per Leggere - La balena della tempesta
Nati per Leggere - Il bruco molto affamato
Nati per Leggere - Un colore tutto mio
Nati per Leggere - Il lupo che entrava nelle fiabe

Nati per Leggere - Posso guardare nel tuo pannolino?
Nati per Leggere - Il Gruffalò
Nati per Leggere - Coccodrillo senza denti
Nati per Leggere - La Zattera

Nati per Leggere - Scacciabua
Nati per Leggere - Max e il vasino
Nati per Leggere - La nuvola Olga

 

E ora parliamo di emozioni!

Nati per Leggere - Giallo di Gelosia
Nati per Leggere - Rosso di Vergogna

 

L’emergenza, che ha caratterizzato l’anno in corso per la tragicità degli eventi connessi, non ferma il prezioso percorso della “Prevenzione”.
Così, come per gli anni scorsi, i Rotary, Distretto 2050 e Rotaract, danno vita alla Campagna di prevenzione "STOP ALL’ICTUS Cammina e condividi per la salute”, scegliendo una modalità in linea con la normativa vigente in tema di distanziamento sociale, e ribadendo con forza l’importanza della regolare attività fisica, dei corretti stili di vita e di una sana alimentazione.

Nella lotta al contrasto all’ictus, la prevenzione gioca un ruolo decisivo ed è importante ricordare che anche una semplice passeggiata è un vero atto di prevenzione. L’iniziativa anche quest’anno, raccoglie il patrocinio e la collaborazione di un ricco elenco di enti pubblici e privati. Per partecipare alla Campagna “Stop all’Ictus” 2020, dal 20 al 28 giugno è possibile ritirare presso le farmacie della zona, l’adesivo predisposto per l’iniziativa, scegliere un percorso all’aperto, fare la camminata di salute, scattare una foto e postarla usando l’hashtag #stopictusrc, taggando rotaryvoghera su Instagram o Rotary Club Voghera su Facebook. I post più curiosi e “salutari” saranno premiati. I vincitori del contest potranno scegliere a quale Ente e Associazione, selezionato dal Rotary, devolvere le forniture offerte dalle Aziende partner dell’iniziativa.

(per saperne di più)

 

► Locandina Evento

 


Con l’avvio della Fase 2 della gestione dell’epidemia covid-19, e la ripresa delle attività produttive, incluse quelle edili, ASST Pavia, ha dato avvio all’apertura del cantiere per la realizzazione del nuovo reparto di Emodinamica, un investimento che darà una concreta risposta al bisogno sanitario del territorio lomellino.
L’intervento è stato presentato nel corso di una Conferenza Stampa indetta dal Direttore Generale, dott. Michele Brait, presso la Sala Consiliare dell’Ospedale Civile di Vigevano.

(per saperne di più)

[Ospedale Vigevano, al via il cantiere per l'Emodinamica - TelePavia | Video]

 


Il Ministero della Salute, su indicazione del Comitato Tecnico Scientifico, ha promosso con l’Istituto Nazionale di Statistica - ISTAT un’indagine di siero-prevalenza della popolazione inerente l’infezione da virus Sars-Cov-2.
L’iniziativa coinvolge un campione di popolazione pari a 150 mila persone residenti in tutta Italia. Per la Lombardia si tratta di circa 33 mila persone.

Al fine di stimare l'estensione dell'infezione nella popolazione e descrivere la frequenza della stessa in relazione ad alcune variabili, quali l'età, il sesso, la Regione di appartenenza, l'attività lavorativa e, quindi, valutare con attendibilità il tasso di siero-prevalenza, è fondamentale che tutti i soggetti selezionati partecipino all'indagine.

 - Opuscolo informativo -

 

La sala operativa regionale della Croce Rossa, su richiesta di Asst Pavia, ha allestito a scopo preventivo un ospedale da campo con 20 posti letto negli spazi esterni dell’Ospedale Asilo Vittoria di Mortara, operativo da lunedì 18 maggio. La struttura, in caso di necessità, potrà essere adibita anche a terapia intensiva.

 

► Mortara, un ospedale da campo per i pazienti Covid-19 [Video - TelePavia]

corsaLe indicazioni sanitarie in materia di contenimento dell'epidemia da coronavirus contemplano fondamentalmente la misura del distanziamento sociale e l'uso di mascherina per limitare la diffusione del virus. Tali indicazioni sono tassative in caso di contatto con altri individui, in particolare in spazi chiusi. L'effettuazione di attività fisica all'aperto (in particolare jogging), qualora effettuata in solitaria, non prevede di necessità l'uso della mascherina; diverso il caso in cui l'esercizio fisico venga svolto in gruppo o comunque non possa essere mantenuto un adeguato distanziamento sociale.

Lo sforzo fisico induce normalmente nell'organismo un aumento della ventilazione per sopperire all'aumento della richiesta di O2 da parte del tessuto muscolare, e questa richiesta è proporzionale con l'intensità del lavoro muscolare richiesto all'organismo. In ottica di contenimento della diffusione del coronavirus, un aumento della frequenza respiratoria e del volume di aria espirata aumenta la possibilità di emettere le goccioline di secrezioni (droplets), veicoli nella maggior parte dei casi di contagio; per contro l'utilizzo di mascherina durante sforzo fisico, aumenta il lavoro muscolare e lo sforzo respiratorio, ed inoltre espone il soggetto alla rirespirazione dell'aria espirata ricca di CO2, con effetto di ulteriore aumento della ventilazione nel tentativo dell'organismo di eliminare la CO2 in eccesso presente nel sangue, con comparsa di una sintomatologia che può comprendere vertigini, senso di soffocamento e peso precordiale (sintomatologia che regredisce in genere rapidamente con la rimozione dell'ostacolo respiratorio e la riduzione del lavoro muscolare) fino alla perdita dei sensi.

In conclusione quindi in caso di esercizio fisico in solitaria o con adeguato distanziamento sociale (>5m.) non è indicato l'uso di mascherina sul volto; in caso di impossibilità di mantenimento delle distanze, diventa necessario l'uso della protezione con mascherina, ma in tal caso si raccomanda di svolgere un lavoro fisico ridotto (corsa lenta, con scarso aumento della frequenza e del volume respiratorio), che non causi disagio nella respirazione ed esponga il soggetto alla sintomatologia sopra descritta (Sindrome da iperventilazione).

La compagnia Associazione Eccentrici Dadarò lavora nell'ambito del Teatro per l'Infanzia e le nuove generazioni dal 1997.

In questo momento più che mai difficile, desiderano regalare ai bambini dei reparti il racconto di fiabe attraverso la voce e le immagini dei loro attori.

► [Cappuccetto Rosso - Video]

► [Hansel e Gretel - Video]

 

La diffusione dell’infezione da Coronavirus Sars-CoV-2 ha determinato l’insorgenza di misure di contenimento inducendo nella popolazione un significativo cambiamento degli stili di vita, sopratutto legati all’attività motoria, delle abitudini alimentari e  delle abitudini voluttuarie (fumo ed alcol).

In che modo puoi contrastare gli stili di vita scorretti?

Innanzitutto dovresti seguire quotidianamente una corretta alimentazione, ovvero dovresti prestare attenzione sia alla quantità sia alla qualità dei cibi che porti a tavola. 

(per saperne di più)

IN PRESENZA DI SINTOMI RICONDUCIBILI AL NUOVO CORONAVIRUS, SI PREGA DI CHIAMARE IL NUMERO 800.89.45.45 E DI NON PRESENTARSI AL PRONTO SOCCORSO

LA PERSONA ASINTOMATICA CHE ACCEDE AL PRONTO SOCCORSO, CHE DICHIARI DI AVER AVUTO UN CONTATTO STRETTO CON UN CASO ACCERTATO, VIENE COMUNQUE REGISTRATA.
VIENE INVITATA A RITORNARE A CASA E A CONTATTARE ATS AL NUMERO
 800.89.45.45 PER LA NECESSARIA PRESA IN CARICO DOMICILIARE.

Per semplici informazioni è possibile rivolgersi ai numeri 800.89.45.45 e 1500
 


ASST di Pavia ha pianificato la riapertura dell'attività ambulatoriale, garantendo la sicurezza degli utenti.
Per aggiornamenti si prega di consultare il Link 

► Clicca QUI per verificare i provvedimenti e le variazioni dei servizi di ASST di PAVIA per emergenza Coronavirus

 


►DOWNLOAD DEL MATERIALE INFORMATIVO
 INDICAZIONI DELL'ORGANIZZAZIONE MONDIALE DELLA SANITÀ
 INDICAZIONI DI REGIONE LOMBARDIA
► INDICAZIONI DELL'ISS SULL'ISOLAMENTO DOMICILIARE

►DPCM - DGR - ORDINANZE [EMERGENZA COVID]


Critical care utilization for the COVID-19 outbreak in Lombardy
Consigli per la gestione dell'epidemia COVID-19 e dei fattori di distress psichico
associati per le persone con disabilità intellettiva e autismo con necessità elevata
e molto elevata di supporto

Coronavirus e Gravidanza

►LINEE GUIDA PER L'ACCESSO ALLE STRUTTURE

 


 

Società italiana neonatologiaI consigli della Società Italiana di Neonatologia per affrontare l'isolamento da Coronavirus con un neonato.

 

► MATERIALE INFORMATIVO

► NASCERE SICURI AI TEMPI DEL COVID-19 [video]

 

Nell'attuale situazione di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, lo sportello di ascolto per i giocatori d’azzardo patologici e i loro familiari, già attivo il sabato presso l'Ospedale Civile di Voghera, sarà sostituito da un servizio di consulenza telefonica fino a nuove disposizioni.
Le operatrici saranno a disposizione offrendo continuità di servizio telefonico, pertanto l’attività di sportello di ascolto ludopatia resterà attiva secondo le modalità espresse nella locandina qui pubblicata.

 

► LOCANDINA GAP

L’Affido Familiare consente a bambini e ragazzi in difficoltà di essere accolti presso un’altra famiglia (la cosiddetta famiglia affidataria) per il tempo che sarà necessario, così da crescere in un ambito sereno, mantenendo comunque i contatti con la famiglia di origine. 
 

Chi può essere affidatario?
Può  diventare famiglia affidataria qualunque famiglia o singola persona, senza limite d’età, che senta di aver la disponibilità ad aprire la propria casa ai bisogni di un bambino che proviene da una situazione familiare in crisi.

>Per saperne di più<

 

In questo stato di emergenza da Coronavirus il Centro di consulenza familiare di Vigevano attiva uno sportello di ascolto gratuito per offrire alla provincia di Pavia un servizio di:

  • prima accoglienza
  • ascolto empatico
  • sostegno e orientamento

per coloro che stanno affrontando un lutto o convivono con persone che lo stanno vivendo.

(per saperne di più)

 

I Consultori Familiari dell’ASST di Pavia per l’emergenza sanitaria Covid 19 in atto, attivano counseling telefonici ed equipe psico-sociali, formati psicologi ed assistenti sociali, che si rivolgono a tutti gli operatori sanitari che  sentono il bisogno di uno spazio di ascolto riservato per affrontare lo stress, il dolore e la paura che ogni evento traumatico suscita.
In questo momento di estrema difficoltà, occorre sostenere la formidabile resilienza di tutti gli operatori sanitari che si trovano a gestire la drammaticità delle condizioni dei pazienti, affrontare e dare un senso al dolore dei loro parenti e al contempo sostenere  l’immane sforzo psicofisico da coniugare con il mantenimento della competenza professionale.

“Bonificare la mente diventa un imperativo affinché le eventuali ripercussioni possano essere meglio sanabili in futuro”

"S.O.S. SOSTEGNO PSICOLOGICO EMERGENZA Covid-19":
Numero telefonico provinciale dedicato:
TEL. 0382/432476 ore 8.30 - 16.30 da lunedì a venerdì 

"EQUIPE PSICOSOCIALI IN SUPPORTO AI PRESIDI OSPEDALIERI ASST di STRADELLA, VOGHERA e VIGEVANO" presso i consultori familiari di:

CF BRONI:              TEL. 0385/582903-4

CF VOGHERA:        TEL. : 0383/695222 

CF DI VIGEVANO:   TEL 0381/333819

Nell’ambito delle azioni di contrasto all’emergenza Coronavirus, Regione Lombardia ha sviluppato, all’interno dell’app della Protezione civile allertaLOM, il progetto CercaCovid.

Attraverso l’app viene proposto a tutti i cittadini un breve questionario, finalizzato a raccogliere informazioni complete e strutturate sulla diffusione del contagio, da mettere a disposizione dell’Unità di Crisi regionale.
L’obiettivo è contribuire alla gestione dell’emergenza e sviluppare analisi statistiche ed epidemiologiche indispensabili per il presente e per il futuro.

L’app allertaLOM è disponibile sia su Google Play che su Apple Store.

Il questionario è anonimo ed è rivolto sia alle persone che presentano sintomi sia agli asintomatici.

L’Ordine degli psicologi della Lombardia scende in campo al fianco dei cittadini con il progetto #lopsicologotiaiuta e lancia una campagna social.

“L’obiettivo generale del progetto - dice Laura Parolin, presidente OPL - è quello di offrire ai cittadini aiuto psicologico attraverso servizi, competenze ed informazione, coinvolgendo e  coordinando la comunità professionale in questo compito di sostegno alla società civile”.

All’interno del progetto #LOPSICOLOGOTIAIUTA prendono vita due importanti iniziative.

(per saperne di più)

I lombardi che restano a casa non devono essere lasciati soli in un momento così difficile e la mancanza di competenze digitali o di abitudine all’utilizzo degli strumenti tecnologici non devono essere elementi di esclusione dei cittadini.

Ed è per questo che dal 23 marzo è a disposizione dei cittadini lombardi un nuovo servizio offerto dal call center istituzionale al numero verde 800.318.318 (02 3232 3325 da rete mobile e dall'estero, a pagamento al costo previsto dal proprio piano tariffario), che aiuta nell’utilizzo degli strumenti digitali necessari per la vita quotidiana ai tempi del Coronavirus.

(per saperne di più)

A causa dell’emergenza Coronavirus, numerosi ristoratori della provincia di Pavia non potranno esercitare la loro regolare attività.

Per questo motivo gli esercenti, al fine di dare un sostegno ai più deboli combattendo lo spreco alimentare, hanno deciso di offrire un pasto caldo agli ospiti delle strutture “Il Torchietto”, “Santa Margherita”, “RSD Gerolamo Emiliani”, “Casa di Riposo F. Pertusati” e “Casa di Riposo S.Croce” afferenti all’Azienda di Servizi alla Persona, ASP Pavia (Istituzioni Assistenziali Riunite di Pavia), di cui è Presidente la Dott.ssa Cristina Domimagni (già Responsabile U.O.S. Prevenzione Socio Sanitaria Territoriale, Sussidiarietà e Sostegno alla Famiglia per ASST di Pavia).

La distribuzione dei pasti ha avuto luogo il 12 marzo presso le strutture sopra citate.

(per saperne di più)

Regione Lombardia, con D.G.R. 2862 del 18/02/2020 "PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE A FAVORE DI PERSONE CON GRAVISSIMA DISABILITÀ" ha previsto per l’anno 2020 una serie di interventi finalizzati a migliorare e sostenere le prestazioni di cura che vengono rese dai familiari. (per saperne di più)
 


 

AVVISO: SI COMUNICA CHE L'EVENTO E' RINVIATO A DATA DA DESTINARSI   Nella giornata di Martedì 25 Febbraio, a partire dalle ore 20.30, ASST di Pavia organizza il convegno: "Nuovo Coronavirus: l'informazione nelle pandemie, cos'è e come dobbiamo comportarci", nella cornice della Sala Consiliare del Comune di Vigevano.

L'evento si aprirà con l'intervento del Dott. Michele Brait, Direttore Generale di ASST di Pavia e i saluti della Dott.ssa Mara Azzi, Direttore Generale di ATS Pavia e vedrà la partecipazione di vari specialisti quali il Dott. Marcello Tirani, referente controllo malattie infettive ATS Pavia, il professor Raffaele Bruno, docente all'Università di Pavia e primario di Malattie Infettive del Policlinico San Matteo e il professor Fausto Baldanti, anch'egli docente presso l'Ateneo pavese.

La serata si concluderà con uno spazio di dibattito in cui il pubblico potrà porre domande agli specialisti.

AVVISO: SI COMUNICA CHE L'EVENTO E' RINVIATO A DATA DA DESTINARSI   

Palazzo Cambieri,  MORTARA
Venerdì 28 febbraio 2020, ore 21:00

Una serata dedicata all’Ospedale di Mortara, un’occasione per presentare i professionisti della salute che vi operano e tutti i servizi che oggi rappresentano una significativa offerta sanitaria.

L’Ospedale “Asilo Vittoria” di Mortara, con un totale di n.108 posti letto attivi di degenza ordinaria, n. 3 di Day Hospital e n.10 di Attività Ambulatoriale Complessa ad alta intensità assistenziale (MAC),  gestisce i reparti di degenza di:
    • Chirurgia Generale, diretto dal dott. Marco Piccolini;
    • Pneumologia, diretto dal dott. Adriano Scoccimarro;
    • Riabilitazione Specialistica, diretto dal dott. Emiliano Varalda;
    • Medicina Interna, diretto dal dott. Marco Lorena.

    
Inoltre è attiva la  Chirurgia Generale, ove è stata introdotta, dal 2018, la formula della Week Surgery, così rappresentata dal Direttore, dott. Marco Piccolini.  “Presso l’Unità Operativa di Chirurgia Generale, dotata di 18 posti letto attivi più 1 posto di Day Surgery, si eseguono interventi in elezione che necessitano di pochi giorni di ricovero e non necessitano della presenza di un’Unità di Terapia Intensiva, in un ambiente rilassante, tranquillo, gradevole e con un’ottima assistenza medica ed infermieristica”. 

(per saperne di più)

Martedì 11 febbraio 2020, presso l'Ospedale San Martino di Mede, sede dell'Hospice dell'Unità Operativa di Cure Palliative di Asst Pavia, alla presenza del Direttore Generale dott. Michele Brait, è stata celebrata una Santa Messa, officiata da S.E. il Vescovo di Vigevano, Monsignor Maurizio Gervasoni, in occasione della XXVIII Giornata Mondiale del Malato e della memoria liturgica dell'apparizione della Madonna di Lourdes.

Un incontro atteso da tutti gli operatori che lavorano nel nosocomio medese e dai pazienti, nella giornata dedicata al servizio dei malati e di quanti se ne prendono cura. Un appuntamento che si ripete a distanza di un anno di distanza, infatti, l’11 febbraio 2019, alla presenza di Monsignor Gervasoni, veniva inaugurato l’Hospice dell’Ospedale di Mede.

(per saperne di più)

Si celebra l'11 febbraio in tutta Europa il Numero unico di emergenza (Nue) 112 day.

Il modello organizzativo del Nue 112 prevede una Centrale unica di risposta nella quale vengono convogliate le chiamate di emergenza per richiedere l’intervento di Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Vigili del Fuoco o del Soccorso sanitario. All’interno della Centrale gli operatori, formati per gestire la prima risposta alla chiamata, smistano le telefonate agli Enti responsabili della gestione delle emergenze.

(per saperne di più)

In occasione del 7 febbraio “Giornata contro il Bullismo e il Cyberbullismo” e dell’11 febbraio “Safer Internet Day” (SID), “Giornata mondiale per la sicurezza in Rete”, i Consultori Familiari ASST da sempre sono in prima linea nel combattere il fenomeno, accanto ai ragazzi, alle famiglie e alle scuole.

I Consultori familiari di ASST Pavia si sono sempre attivati in primo piano sul fronte della promozione di relazioni positive tra pari e della prevenzione del disagio giovanile, di cui i fenomeni del bullismo e del cyberbullismo rappresentano un aspetto che sta acquisendo sempre più pervasività.  
Infatti le tecnologie digitali costituiscono da un lato fonti importanti di informazione, facilitano la comunicazione e possono contribuire a sviluppare le reti sociali, dall'altro lato però, se non utilizzati in modo corretto possono ostacolare lo sviluppo positivo delle relazioni tra pari.

(per saperne di più)