Pronto Soccorso - Voghera

Pronto Soccorso
Ospedale Civile di Voghera
Dipartimento Emergenza/Accettazione (D.E.A.)

Coordinatore:
PACCHIARINI Lucia
lucia_pacchiarini [at] asst-pavia.it

Responsabile infermieristico:

FINOTELLO LETIZIA
letizia_finotello [at] asst-pavia.it

Ubicazione: si accede al Pronto Soccorso dalla Via Carlo Emanuele III.

ASPETTI SPECIFICI DELL' ATTIVITA' DEL PRONTO SOCCORSO DI VOGHERA
Nel nostro servizio prestano la loro opera 2 medici dalle ore 08,30 alle ore 20,30 di tutti i giorni, mentre negli orari notturni è presente un medico.
Il personale infermieristico, coordinato da una Caposala, consta di 2 unità nei due turni diurni e di 2 nel turno notturno, con l’aggiunta di un infermiere per il triage nelle 24 ore. All’interno del P.S. staziona nelle 24 ore il medico di turno del servizio 118 il quale, può contribuire nell’attività clinica nelle fasi di maggior afflusso.

ACCETTAZIONE E TRIAGE
Il paziente arriva al Pronto Soccorso perché “sta male”, ma al Pronto Soccorso arrivano in tanti. Visitare tutti è impegno certo per medici ed infermieri, ma tutti e subito non si può! Il nostro impegno è quello di garantire la tempestiva valutazione di tutti i pazienti che accedono al P.S. ma:

BISOGNA SOCCORRERE SEMPRE PER PRIMO
CHI E' IN CONDIZIONI PIU' GRAVI

Il tempo per noi è molto importante e va utilizzato in modo razionale, perché sappiamo che in certi casi un ritardo di pochi minuti può mettere in pericolo una vita.
Perciò è stato istituito il servizio di triage, si tratta di un sistema di individuazione delle priorità ben collaudato e usato in tutto il mondo che consente di individuare quali pazienti abbiano necessità di essere soccorsi per primi. Il codice di priorità attribuito nel triage si esprime convenzionalmente con un codice colore:

Livelli emergenza Pronto Soccorso

MODALITA’ DI ATTRIBUZIONE TICKET
Un Pronto Soccorso cui si richiedono prestazioni che non rientrano nelle sue competenze, rischia di non far bene ciò per cui è istituito, ovvero il soccorso al paziente urgente e particolarmente impegnativo.
Qualsiasi accesso considerato improprio (non urgente) dal medico di guardia prevede il pagamento della quota relativa alla prestazione fornita (ticket).

DISPOSIZIONI DELLA REGIONE LOMBARDIA IN VIGORE DAL 01/06/08
Il ticket da pagare, per i pazienti le cui visite sono state identificate con il CODICE BIANCO (cioè quelle valutate dal medico di Pronto Soccorso come non urgenti), è di euro 25, per la visita specialistica, comprese eventuali altre prestazioni diagnostico-terapeutiche.
Sono esenti dal ticket:

  • i cittadini di età inferiore a 14 anni;
  • i cittadini di età superiore a 65 anni;
  • tutte le categorie che sono esenti per le prestazioni ambulatoriali;
  • le prestazioni seguite da ricovero;
  • le prestazioni effettuate a seguito di infortunio sul lavoro in assicurati INAIL;
  • le prestazioni effettuate su richiesta degli organi di pubblica sicurezza o polizia giudiziaria.

A tutti i cittadini è garantita l’erogazione gratuita di tutte le prestazioni di Pronto Soccorso, identificate con codice
VERDE, GIALLO o ROSSO.

>>>>   A T T E N Z I O N E !   <<<<
DGR. IX/3379 del 09.05.2012 Ulteriori disposizioni in vigore dal 01/06/12

Sono classificati come “CODICE BIANCO ALLA DIMISSIONE” tutti i pazienti con qualsiasi classificazione di triage di accesso che autonomamente lasciano il Pronto Soccorso, o omettono di farvi ritorno dopo visita specialistica, prima della chiusura del verbale.
Tutti gli accessi classificati come "Codice bianco alla dimissione" sono assoggettati al pagamento della quota fissa di 25 euro, salvo esenzioni.
 

ASPETTI GENERALI DEI SERVIZI DI EMERGENZA

 

Presidio: